Crepe dopo la piena del torrente Scoltenna, chiuso lo storico ponte di Olina

Stop al transito dei veicoli sul manufatto cinquecentesco che collega Pavullo a Montecreto. Preoccupano sia le crepe che l'erosione del basamento

Con un'ordinanza urgente il sindaco di Pavullo ha imposto il divieto di transito veicolare, su entrambi i lati, del Ponte di Olina, lo storico manufatto che sormonta con la sua iconica arcata il torrente Scoltenna, immissario del Panaro. Il ponte è rimasto gravemente danneggiato a seguito dell'ondata di maltempo di inizio febbraio, nella quale il torrente è stato ingrossato dal rapido scioglimento della neve. La conseguenza è stata uno "stress" notevole per la struttura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul ponte sono molto più evidenti alcune crepe che già erano comparse in passato, ma soprattutto si è avuta una notevole erosione del besamento che sorregge la struttura. I sindaci di Pavullo e Montecreto hanno già chiesto l'intervento dei tecnici della Provincia per un sopralluogo, al fine di verificare la tenuta del manufatto. Nel frattempo, però, si è preferito bloccare i veicoli per ragioni cautelative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le creme solari pericolose per la salute: 4 sostanze fondamentali

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Covid. In Emilia-Romagna oggi 31 casi e 7 decessi

  • Contagio, nel modenese quattro nuovi casi e un ricovero in Terapia Intensiva

  • Coronavirus, 13 nuovi positivi asintomatici in Regione. Undici i decessi

  • Carpi, da domani attivi i nuovi fotored. Presto altri quattro incroci monitorati

Torna su
ModenaToday è in caricamento