Registi in erba, Alice Nicolini ammessa alla Academy degli Oscar di Los Angeles

La giovane sassolese vuole diventare regista. E’ stata tra i pochissimi studenti selezionati per uno stage all’Accademia degli Oscar di Los Angeles e sta cercando sostegno per terminare il suo cortometraggio che parteciperà a diversi concorsi

foto nyfa.edu

Alice Nicolini ha 21 anni e da due anni studia alla New York Film Academy, con una borsa di studio, unica italiana del suo corso. E’ partita da Sassuolo, dove è nata e cresciuta, con un grande sogno: diventare regista. Qualche anno fa il suo video ‘Xenos’ diffuso in rete, dedicato al tema della migrazione, aveva ricevuto molti apprezzamenti, fino a condurla sul palco dell’Olimpico davanti a 70.000 giovani nella primavera del 2016, in occasione del Giubileo dei ragazzi a Roma.

Con tanto impegno e studio, negli Stati Uniti, Alice sta cercando di realizzare il suo obiettivo. Nei mesi scorsi ha girato un cortometraggio dal titolo ‘Termination’, racconto fantastico ambientato nella Londra del XIX secolo, scelto dalla sua università per partecipare a diversi concorsi cinematografici, tra cui il Festival di Cannes.

Ma soprattutto è stata selezionata, insieme ad altri 117 studenti, su circa 10.000 richieste, per il programma Academy Gold, tirocinio estivo all’Academy of Motion Picture Arts and Sciences (quella dei premi Oscar), l’istituto più prestigioso al mondo, per quanto riguarda il cinema.

Appena finito il semestre alla NYFA, Alice si è trovata catapultata all’Accademia degli Oscar. “La selezione è stata lunga e impegnativa, le richieste erano oltre 8.000 da parte di studenti da tutti gli Stati Uniti, più altre 2.000 provenienti da persone indicate dalle case di produzione, aderenti all’Academy. Sono ancora incredula, mi sembra di vivere in un sogno. Questa è un’opportunità unica che cambia la vita.” - racconta la ragazza al telefono, scusandosi per il suo italiano che, “quando si parla di cinema viene un po’ mangiato dall’inglese”.

Ma non basta, 30 studenti, tra cui Alice,  dei 117 di Academy Gold, sono stati scelti per un programma speciale (Production Track), dedicato a talenti emergenti, considerati “ad un passo dall’industria”. Production Track offre la possibilità di confrontarsi e imparare dai migliori professionisti del settore, attraverso lezioni e workshop tecnici in cinematografia, scenografia, post-produzione e montaggio cinematografico. I partecipanti hanno anche l'opportunità di sperimentare direttamente scene sul palcoscenico, oltre a trascorrere una settimana sul set di una produzione.

Lo stage è iniziato da fine giugno e terminerà a metà agosto, ma per Alice ci sarà anche un’opportunità in più, visto il suo particolare talento nel raccontare per immagini, è stata anche selezionata, insieme ad altri 4 studenti per il corso di production designer, ossia progettista di produzione, una figura che ha un ruolo creativo chiave nella creazione di un film, perché deve scegliere lo stile per raccontare visivamente la storia. Questa opportunità prevede che, al termine dello stage, Alice e compagni vengano seguiti in affiancamento per 8 mesi da un tutor, membro dell’Academy.

“Facciamo lezione con i membri dell’Accademia, produttori, registi, costumisti delle principali case di produzione cinematografica – spiega entusiasta Alice - Uno dei primi giorni siamo stati su un set Paramount e mentre eravamo in pausa si sono fermati a parlare con noi alcuni dei miei miti, come la costumista di Black Panther.“(Ruth E. Carter, due volte candidata all’Oscar per il suo lavoro nei film Malcolm X (1992) di Spike Lee e Amistad (1997) di Steven Spielberg). Partecipare a questo stage è un credito importante da scrivere sul curriculum, inoltre premette a noi studenti di restare in contatto tra noi e con l’Academy per future opportunità lavorative di alto livello” – conclude.

Lo stage estivo all’Academy è solo l’ultimo dei grandi risultati raggiunti da Alice in questi due anni di studio negli USA. Il suo talento non è passato inosservato e le ha permesso di lavorare come production designer per produzioni cinematografiche esterne alla scuola. Inoltre il suo progetto di cortometraggio ‘Termination’ è stato selezionato dalla New York Film Academy per rappresentare l’istituto nei concorsi cinematografici studenteschi e non solo negli Stati Uniti e all’estero. Un riconoscimento importante, mai attribuito ad uno studente del primo anno.

Con il supporto logistico dell’università ed economico della sua famiglia e di persone che credono in lei, Alice è riuscita a girare ‘Termination’ con attori professionisti e macchinari di alto livello. Ha curato anche sceneggiatura, scenografia e costumi di questo racconto fantascientifico ambientato nella Londra del XIX secolo, con tinte noir, appartenente al genere ‘steampunk’, oggi molto popolare negli USA. La storia racconta di un prototipo di umano difettoso che deve convincere il suo riluttante Creatore a terminarla. Ed è anche grazie al ‘look book’ del film che illustra il processo creativo per definire scenografie, costumi e aspetto dei personaggi del corto,  Alice ha potuto accedere all’Academy.

Ora il cortometraggio necessita di essere post-prodotto per potere essere visto e partecipare ai numerosi concorsi cinematografici dove può avere un po’ di visibilità e magari vincere qualche premio (i docenti di Alice ne sono convinti). La cifra necessaria per concludere l’opera è di circa 7.000-8.000 euro e Alice fa un appello per trovare persone disposte a sostenerla nel percorso per realizzare il suo sogno. Dal momento che la cifra serve abbastanza velocemente, nei prossimi giorni verrà creata una raccolta fondi sulla piattaforma on line BuonaCausa.org, accessibile a tutti con donazioni tramite bonifico bancario o carta di credito, per potere concludere il cortometraggio.

Potrebbe interessarti

  • Le migliori trattorie del centro storico di Modena

  • I 5 parchi naturali più belli della provincia di Modena

  • Dove fare barbeque e pic-nic nei parchi della provincia di Modena

  • Calo di energia durante il giorno ? Dagli USA arriva il Metodo Power Nap

I più letti della settimana

  • Deceduta in ospedale la donna investita da un'auto ieri a Carpi

  • Auto finisce fuori strada e prende fuoco, morto il conducente

  • Uccisa con un coltello dal marito, un dramma della malattia in via Alassio

  • Le migliori trattorie del centro storico di Modena

  • Fuori strada con la moto, 29enne muore sulla Canaletto

  • Fugge alla Polstrada per chilometri, bloccata in mezzo alla rotatoria di Baggiovara

Torna su
ModenaToday è in caricamento