Rapina al Banco BPM di Bastiglia, arrestato anche il complice

Si tratta del figlio 37enne del rapinatore, che era stato fermato dai Carabinieri a Milano poche ore dopo il colpo. Ora è ai domiciliari

Questa mattina, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Modena hanno dato esecuzione alla misura cautelare personale degli arresti domiciliari nei confronti di un 37enne modenese, con precedenti. L'uomo è infatti accusato di rapina in concorso con il padre, un 62enne pluripregiudicato. Si tratta dell'uomo che ha messo a segno la rapina dell'11 febbraio scorso ai danni della filiale di Bastiglia della Banca Popolare di Milano. Il provvedimento emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Modena Dott.ssa Eleonora Pirillo, su richiesta del Pubblico Ministero della locale Procura della Repubblica, Dott.ssa Claudia Natalini.

Le attività investigative condotte sul luogo del delitto avevano consentito, dopo poche ore dall’evento, di individuare l’autore e di rintracciarlo nella città di Milano, sottoponendolo a fermo d’indiziato di delitto. In quella circostanza, la persona era stata fermata intercettando la Nissan Qashqai condotta dal figlio 37enne, anch’egli pregiudicato, recuperando il provento del reato, comprese le banconote "civetta".

Gli elementi al momento a disposizione dei militari non avevano consentito in quella sede di applicare una misura cautelare anche nei confronti del figlio, tuttavia i sospetti che egli avesse avuto un ruolo attivo erano decisamente forti. Le successive indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Modena hanno consentito, infatti, ai militari del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo, di ricostruire minuziosamente, a posteriori, anche gli spostamenti del figlio nella giornata dell’11 febbraio e il suo contributo alla rapina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il padre si trova tuttora ristretto presso il carcere di Milano San Vittore, poiché raggiunto da ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’Autorità Giudiziaria modenese il 27 febbraio 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio, 7 positivi a Modena. Si tratta di due focolai famigliari

  • Coronavirus, stranieri positivi rientrati in Italia e isolati. Salgono di 51 i casi in regione

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

  • Contagio. Nel modenese 5 casi, di cui uno ricoverato in ospedale

  • Nubifragio e allagamenti, disagi lungo la Pedemontana per gli smottamenti

  • Trafficante di cocaina reagisce all'arresto e punta la pistola in faccia ad un carabiniere

Torna su
ModenaToday è in caricamento