Associazione Futuro si presenta: tanti progetti per l'autonomia e l'integrazione sociale

Il progetto nasce dal sogno di Pierluigi Bancale e della sua famiglia di dare un aiuto in maniera concreta e strutturata realizzando progetti di lungo periodo che mirino a reintegrare appieno le persone

"Associazione Futuro nasce a Modena per offrire un aiuto concreto a persone emarginate o a rischio di esclusione, attraverso strumenti, sociali ed educativi, utili alla loro autorealizzazione. Offrire ascolto e donare un aiuto concreto mettendo a disposizione strumenti utili alla autorealizzazione per ridare un futuro a chi ne ha più bisogno". Si presenta così la neonata Associazione Futuro, che oggi ha tenuto una conferenza stampa per i media locali.

L’idea e la realizzazione nascono da un imprenditore, Pierluigi titolare dell’Agenzia Generali di via Emilia Est. A partire dall’esperienza imprenditoriale e dalla storia personale del fondatore, Futuro intende venire incontro alle persone più bisognose finanziando progetti realizzati in proprio o attraverso altre realtà caritative e benefiche.

“Tutto iniziò da una storia vista in tv in una normale serata passata a casa con la mia famiglia e i miei figli – spiega Bancale -. Un uomo, sulla cinquantina, aveva perso il lavoro. Da lì una serie di conseguenze lo avevano portato in strada. Finire in strada aveva significato per lui perdere anche la moglie (si erano separati) e rimanere totalmente solo, senza mezzi, senza strumenti. Io invece ero a casa mia circondato dal calore della mia famiglia. Pensai… vorrei fare qualcosa per lui. Ma non dargli un assegno. Si sa una somma di denaro non è infinita, prima o poi finisce. Vorrei dargli degli strumenti che lo possano aiutare a ritrovare un lavoro a ritrovare un Futuro. Lo scorso anno ho deciso di investire nell’associazione e di strutturarla affinché potesse partire a passo spedito e aiutare in maniera più ampia e nel lungo periodo le persone della ormai anche mia, straordinaria Modena. Una città che mi ha dato tanto ed al cui sviluppo vorremmo contribuire, iniziando dai più fragili”.

Associazione Futuro, oltre ad aver sostenuto diverse situazioni di emarginazione sociale e povertà, è anche impegnata a finanziare e a sostenere progetti realizzati da altre realtà modenesi. Nello specifico, finora ha donato una somma per il social bus di Porta Aperta al fine di agevolare trasporti sociali per persone in condizioni di difficoltà. Un secondo progetto riguarda lo sportello lavoro di Portobello, l’emporio sociale che è stato promosso dal Centro Servizio di Volontariato e dal Comune di Modena. Futuro sta poi lavorando per supportare in qualità di partner ‘La fabbrica dei talenti’, una realtà avviata su iniziativa di Progetto Insieme Onlus in collaborazione col Comune di Modena e la diocesi di Modena. L’obiettivo è quello di fornire assistenza nella ricerca di una occupazione a persone in stato di difficoltà sociale ed economica, che si rivolgono ai centri di ascolto parrocchiale e al Comune di Modena.

Un quarto progetto è in fase di avvio (mentre altri sono in fase di studio al momento). Si tratta di un lavoro svolto insieme all’Asp Charitas e Associazione Controvento che mira a implementare azioni di miglioramento continuo della qualità della vita di persone con disabilità intellettiva e autismo residenti presso l’istituto Charitas di Modena.

Per conoscere e sostenere questi e altri progetti è possibile visitare il sito www.associazionefuturo.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni: Provincia di Modena in linea con la Regione. Via Emilia targata Pd

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

  • Bambina di sei anni precipita dalla seggiovia, paura sul cimone

  • Spaccio e clandestini, chiuso per dieci giorni il bar Nuovo Fiore

  • Regionali. Bonaccini esulta, domani sera festa in Piazza Grande

Torna su
ModenaToday è in caricamento