Grandinata a Modena, attenzione alla bufala sui risarcimenti

Circola in queste ore la notizia che annuncia contributi del Comune per coprire parte dei danni: è una fake news. In corso i sopralluoghi nelle scuole e nelle strutture pubbliche

Dopo il temporale di ieri, con pioggia, vento e grandine, sono in corso sopralluoghi in tutti gli edifici scolastici (nidi, scuole d'infanzia, sedi di centri estivi, scuole medie sede di esami) affinché alla riapertura di lunedì siano garantite condizioni di praticabilità e sicurezza. In alcune scuole dove l'acqua è entrata da infiltrazioni o finestre rotte dalla grandine sono già stati predisposti appositi interventi di pulizia. I volontari della Protezione civile del Comune di Modena stanno verificando tutti i giardini delle scuole e le aree cortilive, con interventi mirati per le situazioni di maggiore criticità.

Trenta feriti per contusioni e incidenti stradali

I tecnici di Hera ambiente hanno attivato nella mattina di oggi, dalle ore 6, sette squadre aggiuntive rispetto a quelle previste per la pulizia delle strade con spazzatrici e operatori di supporto a terra. Altre tre squadre saranno impegnate nel pomeriggio. Il Centro di raccolta potature e verde di Via Morandi è stato aperto straordinariamente dalle 6. Impegnati anche i tecnici di Hera luce per la verifica degli impianti semaforici.

La circolazione è stata ripristinata in modo regolare su tutte le strade, con un lavoro anche notturno di vigili del fuoco e tecnici per eliminare tronchi e rami che avevano invaso la carreggiata. Alcune caditoie ostruite da rami e fogliame hanno richiesto l'intervento di autospurgo per consentire il defluire dell'acqua.

Nel frattempo qualcuno ha colto l'occasione - senza una ragione plausibile - per far circolare una clamorosa bufala che sta rimbalzando sui social network. Si tratta della foto di una pagina di Televideo fasulla: "Nel pomeriggio di oggi, esattamente dalle ore 15.00 si è abbattuta su tutta la provincia Modenese una grandinata devastante. Si contano i danni che da una prima stima ammonterebbero a 1 milione. Il sindaco Muzzarelli riunisce consiglio straordinario. Da prime indiscrezioni sarebbe stata ufficializzata una delibera che darebbe la possibilità a tutti i residenti del Comune di poter avere un risarcimento che pare si aggiri tra il 40% e il 50%. Avranno diritto i cittadini che eseguiranno preventivi e lavori presso le officine convenzionate con il Comune di Modena. A breve sarà pubblicata delibera e lista officine". Nulla di tutto questo, soprattutto per quanto riguarda la spinosa questione dei risarcimenti, che riguarda migliaia e migliaia di modenesi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • IQOS e sigarette elettroniche, presentato a Modena il primo studio sulla salute umana

  • Ritrovato il 16enne scomparso da Finale Emilia, sta bene

  • Mirandola, in manette il datore di lavoro del 39enne violentato: "Vittima totalmente succube"

  • Muore sulla panchina del parco delle Rimembranze, inutili i soccorsi

  • Trova online la sua bici subata e dà appuntamento al ricettatore in piazza, insieme ai Carabinieri

  • Investito da un'auto a San Damaso, gravissimo un adolescente

Torna su
ModenaToday è in caricamento