Il busto di Giuseppe Mazzini pronto a tornare nella "sua" piazza riqualificata

Si ricolloca la scultura in bronzo dedicata al patriota nel 147° anniversario della morte. Continua la riqualificazione, aggiudicato anche l’intervento dell’ex Diurno

Torna in piazza Mazzini, in una posizione centrale, proprio di fronte alla Sinagoga, il busto in bronzo del patriota italiano protagonista e ispiratore del Risorgimento. La cerimonia si svolge domenica 10 marzo, alle 16, in occasione del 147° anniversario della morte di Giuseppe Mazzini. Vi partecipa anche il sindaco Gian Carlo Muzzarelli.

L’appuntamento rappresenta l’occasione per poter ammirare una parte significativa già ultimata dell’intervento di riqualificazione che si sta realizzando sulla piazza, con la pavimentazione in lastre di granito, la riorganizzazione del verde pubblico, il rifacimento di reti e illuminazione pubblica a cura di Hera, una lama d’acqua di fronte alla Sinagoga, a richiamare la presenza di canali sotterranei.

Il busto in bronzo è quello realizzato nel 1974 ma verrà collocato su un nuovo basamento, in marmo vicentino, proprio in corrispondenza della lama d’acqua che caratterizzerà quell’area della piazza al termine dell’intervento.

Partiranno entro aprile, nel frattempo, i lavori per la realizzazione nell’ex Diurno della struttura di servizio per cittadini e turisti per un valore complessivo di 848 mila euro. La procedura di gara, infatti, si è conclusa nei giorni scorsi con l’aggiudicazione provvisoria alla ditta Iter di Pesaro. Ora siamo nella fase dei controlli amministrativi. Si tratta del secondo stralcio del progetto di riqualificazione della piazza e il cantiere verrà organizzato in continuità con l’attuale.

I lavori nell’ex Diurno richiederanno circa sei mesi e nelle prossime settimane si definisce anche il terzo stralcio dell’intervento con il quale si completerà la dotazione tecnologica e di arredi dell’Hub, una struttura progettata anche sulla base delle indicazioni emerse dalla consultazione dei cittadini.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • IQOS e sigarette elettroniche, presentato a Modena il primo studio sulla salute umana

  • Ritrovato il 16enne scomparso da Finale Emilia, sta bene

  • Mirandola, in manette il datore di lavoro del 39enne violentato: "Vittima totalmente succube"

  • Muore sulla panchina del parco delle Rimembranze, inutili i soccorsi

  • Benefici delle piante grasse: 5 motivi per cui averle favorisce la salute

  • Cadavere accanto all'auto ribaltata nel bosco, sarebbe la barista scomparsa

Torna su
ModenaToday è in caricamento