Dimissioni del vescovo Cavina, la Cei solidale e stupita

La Conferenza Episcopale Italiana riconosce il prezioso lavoro svolto dall'ormai ex Vescovo nei suioi 7 anni a Carpi e si dice "profondamente colpita" dalla decisione e dalle sue motivazioni

(foto CTV)

Davanti al passo indietro di monsignor Francesco Cavina, dimessosi da vescovo di Carpi, la Conferenza episcopale emiliano-romagnola "si stringe attorno a lui nella certezza che il suo servizio alla Chiesa continuerà ad offrire buoni frutti". A lui, i colleghi vescovi, esprimono anche vicinanza, solidarietà e un ringraziamento "per l'impegno profuso nei sette anni di ministero nella diocesi di Carpi". 

I vescovi emiliano-romagnoli intervengono all'indomani dell'addio di Cavina con un documento redatto a Marola nell'appennino reggiano, dove sono riuniti in questi giorni per gli annuali esercizi spirituali, e dove sono stati raggiunti dalla decisione di Cavina, e "profondamente colpiti" dalle parole con cui la ha motivata nel messaggio ai sacerdoti, ai religiosi e ai fedeli della diocesi. 

Cavina ha infatti raccontato la sua personale sofferenza per i recenti fatti di cronaca di Carpi (teatro nei mesi scorsi di inchieste sugli appalti e dossier tra membri di giunta che hanno toccato l'amministrazione uscente), che lo hanno coinvolto sottolineando che, nonostante l'archiviazione della sua posizione, "la gogna mediatica a cui sono stato sottoposto non si è interrotta" e "queste vicende mi hanno portato, dopo aver molto pregato e chiesto consiglio a persone sagge ed autorevoli, a maturare una sofferta decisione". 

Di Cavina i vescovi ricordano "l'intensa opera pastorale svolta nella sua comunità, l'impegno per la ricostruzione post-terremoto e la riapertura della Cattedrale, la particolare sollecitudine dimostrata anche in occasione delle visite di Papa Benedetto XVI e di Papa Francesco" e ora si dicono vicini anche con la preghiera a Erio Castellucci, arcivescovo di Modena-Nonantola, nominato da Papa Francesco amministratore apostolico della diocesi di Carpi.

(DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Due nuovi casi di contagio a Modena, ricoverati due famigliari del paziente carpigiano

  • Aggiornamento Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna. "Chi ha dubbi chiami il 118"

  • Un contagio da Coronavirus anche nel modenese, ricoverato al Policlinico

Torna su
ModenaToday è in caricamento