“Amici per la Vita”, nell'ultimo anno sostegno a 40 famiglie di malati

L'associazionedi Formigine festeggia a pranzo il 15 settembre a Villa Verganti. Oltre 150 i soci che nell’ultimo anno hanno contribuito alla causa

Si terrà domenica 15 settembre il pranzo annuale dell’associazione “Amici per la Vita”, presso Villa Verganti in via Sant’Antonio 19 a Formigine, a partire dalle ore 13.00. Con catering a cura dello chef Gabriella Costi del ristorante “Al Ciocco”. Il momento conviviale “Pranzo fra Amici” - evento patrocinato dal Comune di Formigine - raccoglierà finanziamenti per l’associazione, oltre ad essere un momento di incontro e confronto fra volontari, familiari e amici. Informazioni e prenotazioni al 348.8371904.

Nell’occasione come ogni anno sarà rendicontata ai presenti l’attività svolta durante l’anno appena trascorso. Gli Amici per la Vita, la cui sede sociale si trova in centro a Formigine all’interno del complesso di Villa Benvenuti, si costituiscono formalmente come onlus a partire dal 1997, dalla riflessione sul diritto del malato a morire dignitosamente e sulla possibilità di restituire tempi e spazi di vita ai familiari e alle persone che lo circondano.

L'associazione, che oggi conta circa 150 soci, svolge la propria attività garantendo nel distretto assistenza medica, psicologica e fisioterapica a malati terminali ed ai loro parenti, assistenza sociale rivolta a famiglie in difficoltà, sostegno ed assistenza a persone colpite da patologie particolarmente critiche quali distrofia muscolare, sclerosi laterale amiotrofica e malattie neuromuscolari. Per poter offrire questo tipo di supporto l'associazione si avvale di equipe medica/psicologica in grado di garantire al malato ed alle persone che lo circondano la giusta assistenza. Nell’ultimo anno hanno ricevuto assistenza e supporto continuativo circa 40 famiglie.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Al supermercarto con il contenitore per alimenti portato da casa, a Modena si sperimenta

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Lavoro nero, sospesa l'attività di una pizzeria di Maranello

  • Scappa di casa a soli 10 anni, ritrovato in stazione in piena notte

  • Inceneritore e qualità dell'aria: "I rifiuti da fuori Modena inquinano come 100mila auto"

Torna su
ModenaToday è in caricamento