Giorno della Memoria, davanti alla Questura il ricordo di Giovanni Palatucci

In occasione della ricorrenza delle vittime della Shoà, questa mattina è stata ricordata l’eroica figura di Giovanni Palatucci, ultimo Questore di Fiume e Medaglia d'Oro al Valore Civile. Palatucci, nacque a Montella (Avellino) il 29 maggio 1909, venne trasferito alla Questura di Fiume nel 1937, dove si adoperò per salvare migliaia di ebrei. Il 22 ottobre 1944 venne trasferito nel campo di sterminio di Dachau, dove morì di stenti e privazioni, a soli 36 anni, il 10 febbraio 1945. Nel 1990 lo Yad Vashem lo ha giudicato "Giusto tra le Nazioni".

In suo onore, il Questore di Modena Maurizio Agricola, unitamente al Prefetto Maria Patrizia Paba, al Sindaco Giancarlo Muzzarelli e al Presidente della Provincia Gian Domenico Tomei, ha deposto una corona presso la stele a lui dedicata nel piazzale antistante la Questura. Tra le autorità presenti anche il Presidente della Comunità Ebraica di Modena e Reggio Emilia Tiziana Ferrari e il Sostituto Commissario della Polizia di Stato Davide Rioli, referente della “Associazione Giovanni Palatucci”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Inseguimenti sulle strade del Frignano, notti ad alta tensione per i Carabinieri

  • Economia

    Distribuzione cooperativa, dopo 5 anni c'è l'accordo sul contratto integrativo

  • Cronaca

    Farmaci scaduti in una residenza per anziani, la denuncia dei Nas

  • Cronaca

    Tragico frontale sulla Pedemontana a Fiorano, morta una donna

I più letti della settimana

  • Tragico frontale sulla Pedemontana a Fiorano, morta una donna

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e Provincia

  • Persona investita sui binari a Mirandola, treni fermi e disagi

  • Inseguimenti sulle strade del Frignano, notti ad alta tensione per i Carabinieri

  • Ritrovato il corpo senza vita dell'84enne scomparso a Bastiglia

  • Modena-Castelfranco, 15 km da incubo sulla via Emilia: "Serve una nuova arteria"

Torna su
ModenaToday è in caricamento