Pesatura ed etichettatura, Società Cooperativa Bilanciai arriva in aiuto dei ragazzi de Il Tortellante

Giovedì 7 febbraio è avvenuta la messa a punto da parte dei tecnici di Società Cooperativa Bilanciai del terminale elettronico, della piattaforma di pesatura e della stampante grafica per etichette presso la sede de Il Tortellante in via Borelli a Modena


Alla presenza di Erica Coppelli, presidente dell’associazione “Aut Aut autismo” e di Enrico Messori, presidente di Società Cooperativa Bilanciai, è stato consegnato gratuitamente ed installato presso la sede de Il Tortellante, in via Borelli a Modena, un sistema di pesatura, prezzatura ed etichettatura per i tortellini che vengono qui prodotti.

Il sistema comprende un terminale elettronico completo di interfaccia utente, predisposto per il collegamento ad una piattaforma di pesatura ed un sistema di stampa per etichette. L’interfaccia utente è composta da un video touch display, tastiera a membrana di altissima affidabilità e utilizzo di caratteri dei paesi europei: italiano, inglese, svedese, norvegese, francese, tedesco, spagnolo; la piattaforma di pesatura protetta contro i sovraccarichi accidentali è dotata di struttura e piano di pesatura realizzati completamente in acciaio Inox, la rilevazione del peso è ottenuta tramite una cella di carico ad alte prestazioni, precisione e affidabilità; la stampante grafica può operare con spellicolazione diretta dell’etichetta e offre un'autonomia di 1500 etichette.

"Società Cooperativa Bilanciai con questa iniziativa conferma la missione di attenzione e sostegno ai progetti sociali, culturali, educativi e sportivi del territorio. Molto coinvolgente l’intervento a favore del primo laboratorio socio-occupazionale dove i ragazzi autistici imparano a preparare la pasta fresca emiliana per eccellenza. Bilanciai tutta si sente privilegiata avendo aiutato persone che quotidianamente impiegano il loro tempo in una missione veramente lodevole  – afferma Enrico Messori, presidente di Società Cooperativa Bilanciai - Confidiamo che i nostri strumenti possano aiutare questi giovani ad intraprendere l’attività professionale di commercializzazione del loro ottimo prodotto presso la casa-bottega de Il Tortellante".

"Crediamo questo possa essere il primo passo di una futura collaborazione – aggiunge Erica Coppelli, presidente di Aut Aut – e che prossimamente Bilanciai possa fare assaggiare i tortellini de Il Tortellante ai suoi ospiti per far loro apprezzare il meglio della tradizione modenese". 

Il progetto di abilitazione e riabilitazione, sviluppato da un’idea innovativa di Silvia Panini, componente del Direttivo dell’associazione Aut Aut, con la collaborazione dello chef Massimo Bottura, coinvolge ventiquattro ragazzi dai 15 ai 25 anni, accompagnati da due psicologi, Alessandro Rebuttini e Martina Rossetti, con la supervisione scientifica di Franco Nardocci. I giovani vengono istruiti nell’arte di tirare la sfoglia e di arrotolarla come tradizione comanda, secondo le indicazioni di alcune “rezdore”, nonne volontarie che dell’arte di confezionare i tortellini conoscono ogni segreto. I più giovani, frequentando ancora la scuola, partecipano alle attività solo al pomeriggio, mentre i più grandi sia alla mattina che al pomeriggio. Tutti sono impegnati ad apprendere un vero mestiere e questo è uno stimolo potentissimo per ottenere miglioramenti certificati dallo staff scientifico che li accompagna, professionisti specializzati nell’autismo. La serenità e la calma dell’ambiente che si è saputo creare, insieme all’attenta manualità necessaria per produrre i tortellini e al rapporto unico con le nonne volontarie, contribuiscono a donare ai ragazzi tranquillità e a renderli una vera risorsa per il territorio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non pagano il pranzo e al matrimonio arrivano i Carabinieri: "Le buste non bastano"

  • Podista investito e ucciso, tragedia alla periferia di Carpi

  • Finge di voler comprare un divano online e si fa accerditare 3.000 euro

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Arresto cardiaco, da Medolla una nuova tecnologia “salvavita”

  • Scontro sulla rotatoria di strada Gherbella, due feriti e traffico a rilento

Torna su
ModenaToday è in caricamento