Si lavora già a Skipass 2018, in costruzione il trampolino per la Coppa del Mondo

Cominciati i lavori di costruzione dell'imponente struttura accanto ai padiglioni di ModenaFiere, che ospiterà le competizioni di Freeski e Snowboard

Sarà un compleanno da ricordare quello dei 25 anni di Skipass, il Salone del Turismo e degli Sport Invernali che per questa edizione 2018, in programma dall’1 al 4 novembre a ModenaFiere, diventerà capitale mondiale dell’universo freestyle, grazie all’assegnazione da parte della FIS della Coppa del Mondo di Big Air. 

Per la stagione 2018/2019 della Coppa del Mondo, l’unica tappa italiana del circuito dedicato al big air si trasferisce a Modena. La competizione è il secondo appuntamento del tour mondiale, che ha preso ufficialmente il via in settembre a Cardrona, in Nuova Zelanda e arriva a ModenaFiere con un parterre di atleti di livello internazionale: più di 140 i riders in gara, divisi tra freeskier e snowboarder, e tra questi non mancheranno i top player del settore, campioni olimpici, campioni del mondo e, naturalmente, i detentori della coppa di cristallo che sarà oggetto del contendere proprio nella tappa modenese.

Un evento che sarà seguito dai media internazionali e trasmesso dalle TV di tutto il mondo, con un co-protagonista d’eccezione: il maestoso trampolino sul quale verrà disputata la gara. Alto 46 metri e lungo 130 metri, questa immensa struttura darà all’evento una spinta di spettacolarità ancora più forte. I numeri del trampolino sono da capogiro: 170.000 kg di peso, esclusa la neve, e 30.000 metri lineari di ponteggi necessari per la sua costruzione, con l’utilizzo di più di 1600 metri quadrati di parquet. Il set up è stato studiato in ogni dettaglio, per essere il perfetto campo di gara per gli atleti più forti al mondo: è stata infatti aumentata la lunghezza della rincorsa e allo stesso tempo è stato anche incrementato il gap, ovvero la distanza tra il kicker e il landing degli atleti.  Un vero e proprio colosso, alto quanto un grattacielo di 15 piani che spiccherà nel cielo di Modena e farà stare con il naso all’insù i visitatori della kermesse, pronti a godersi uno spettacolo unico e mozzafiato. Un brivido che proveranno anche i 140 atleti che si sfideranno sul trampolino: solo per raggiungere la vetta, sarà necessario utilizzare un elevatore vertiginoso, che porterà gli atleti a quota 39 metri.

La messa in opera di questo unico trampolino è ufficialmente partita: il 9 ottobre lo staff tecnico ha cominciato a lavorare sulla struttura in ferro, che verrà completata venerdì 12 ottobre. Poi toccherà all’allestimento e infine alla preparazione della neve: durante la manifestazione, saranno prodotti più di 250 metri cubi al giorno da sei diverse macchine per l’innevamento artificiale di ultima generazione, che andranno a ricoprire i 1800 metri quadrati complessivi di superficie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Si cappotta con l'auto lungo la Circondariale, muore un giovane a Fiorano

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Il Panaro raggiunge livelli ciritici, chiude via Emilia. La situazione della viabilità

  • L'acqua filtra nelle cisterne, automobilisti in panne al distributore

Torna su
ModenaToday è in caricamento