Sicurezza a Formigine, durante il 2018 più controlli e meno incidenti

Positivo il resoconto annuale della Polizia locale, che vede i sinistri stradali in diminuzione del 13% rispetto allo scorso anno, grazie soprattutto ad un'intensa attività di controllo. Ancora troppe però le segnalazioni per disturbo della quiete pubblica e mancato decoro

È stata intensa l’attività svolta nel corso dell’ultimo anno dalla Polizia locale di Formigine: il 2018 si conclude ben 16.000 le ore di controllo sui 250 chilometri di strade comunali.

Formiginesi tenuti dunque sotto stretta sorveglianza: le violazioni registrate sono 4.344, più della metà delle quali per superamento dei limiti di velocità, cui si aggiungono quelle causate da autotrasporto irregolare e mancate coperture assicurative. La qualità del lavoro svolto dalla Polizia si riscontra nella netta diminuzione degli incidenti, il 13% in meno rispetto al 2017, con 68 feriti e 1 esito mortale.

Se la rigidità dei controlli può influire positivalmente sul calo dei sinistri stradali, non è compito della Polizia insegnare il vivere civile: è avvilente leggere che sia stata segnalata più di una violazione ogni due giorni per disturbo della quiete pubblica, uso di petardi, mancato decoro.

Il dato più preoccupante però arriva dal traffico pesante: si sono accertate in media 2,2 violazioni per TIR controllato, derivanti in particolare da controlli sui transiti internazionali.

Per quanto riguarda l'attività di pattugliamento, i cittadini possono sentirsi al sicuro: la supervisione di quartieri residenziali e parchi cittadini è stata effettuata in media con due autopattuglie per due turni diurni feriali;  un’autopattuglia per due turni diurni festivi e un’autopattuglia per il turno serale. Nel corso dell'anno inoltre sono state attivate 150 telecamere sul territorio, tutte collegate alla centrale di videosorveglianza, che consentono anche il monitoraggio notturno.

Gli agenti di Polizia locale sono stati protagonisti anche d’incontri rivolti alla cittadinanza, promossi dall’Amministrazione comunale e dalle altre Forze dell’Ordine, per esempio in materia di controllo di vicinato (che durante il 2018 ha sviluppato ben 20 gruppi attivi) e prevenzione delle truffe rivolte in particolare alle fasce deboli della popolazione come gli anziani. Gli stessi agenti sono stati attivi anche nelle scuole, con circa 100 ore dedicate all’educazione stradale, per circa 900 alunni coinvolti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • IQOS e sigarette elettroniche, presentato a Modena il primo studio sulla salute umana

  • Ritrovato il 16enne scomparso da Finale Emilia, sta bene

  • Mirandola, in manette il datore di lavoro del 39enne violentato: "Vittima totalmente succube"

  • Morto a soli 37 anni Giuseppe Loschi, medico del Modena Fc

  • Muore sulla panchina del parco delle Rimembranze, inutili i soccorsi

  • Benefici delle piante grasse: 5 motivi per cui averle favorisce la salute

Torna su
ModenaToday è in caricamento