Lo Spilambertese Davide Torricelli torna a Sanremo

Davide Torricelli di Guru Fashion torna a pettinare le star del teatro Ariston per il settimo anno consecutivo

La conferma è arrivata anche quest’anno. Protagonista del Festival della Canzone Italiana è, ancora una volta, un associato CNA: Davide Torricelli e lo staff Guru Fashion del salone di Spilamberto sono tornati per il settimo anno consecutivo a Sanremo per occuparsi di trucco e acconciature per i vip impegnati nella competizione canora.

“Partire per Sanremo è sempre un’emozione – racconta Davide Torricelli – dopo sette anni pensi di esserti abituato, e invece ogni volta è diverso. Chi guarda Sanremo non sa cosa si cela dietro: una settimana piena di eventi, dalle sfilate di moda alle interviste. È sempre un evento, 24 ore su 24. Il programma dei tuoi impegni lo scopri una volta arrivato in città ma è sempre molto variabile, bisogna essere pronti in qualsiasi momento con phon e pettine”.

“Essere richiamati anche quest’anno ci riempie di orgoglio. Evidentemente la nostra professionalità è riconosciuta e continua negli anni. E non parlo solo di Sanremo, ma mi riferisco anche a tutti i grandi eventi per cui io e la mia collaboratrice Marta Falcone abbiamo lavorato, come il concerto di Radio Italia a Milano”.

Cinque giorni intensi, ricchi di aneddoti. Come l’incontro con Nek: “si è avvicinato riconoscendo il nostro comune accento e mi ha chiesto come si curano baffi come i miei”. Che sia un’anticipazione su un cambio di look del cantante sassolese?

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salta la cassa con una tv sotto braccio, stroncata sul nascere l'impresa impossibile di un 31enne

  • Cena aziendale degenera, minaccia il collega armato di coltello e forchettone

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Truffa del CD-rom, incastrato un 45enne dopo sette colpi in città

  • Si affrontano in strada per una donna "contesa", feriti e denunciati

  • Scontro fatale con un'auto, muore un motociclista 55enne a Zocca

Torna su
ModenaToday è in caricamento