La fontana dei due fiumi si illumina per i malati di neurofibromatosi

Nella serata di venerdì 17 maggio il monumento cittadino sarà illuminato di luce blu in occasione della Giornata internazionale sulle neurofibromatosi

Nella serata di venerdì 17 maggio la Fontana dei due fiumi, in largo Garibaldi, sarà illuminata di luce blu in occasione della Giornata internazionale sulle neurofibromatosi (NF).

La Giornata si svolge in tutto il mondo per sensibilizzare l’opinione pubblica su questa sindrome genetica cronica progressivamente invalidante che, fin da bambini, predispone allo sviluppo di tumori e di disturbi a livello scheletrico, cognitivo e delle funzioni visive e uditive.

Illuminando la Fontana del Graziosi il Comune di Modena aderisce all’iniziativa "Accendi una luce sulle neurofibromatosi Shine a light on NF", promossa dall’associazione Linfa Odv e sostenuta da diverse associazioni locali. Saranno 200 le città italiane che illumineranno contemporaneamente un monumento per porre l’attenzione sulle enormi difficoltà pisco-fisiche e di inserimento sociale che i pazienti affrontano ogni giorno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Modena l’iniziativa si svolge in collaborazione con Hera servizi Energia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le creme solari pericolose per la salute: 4 sostanze fondamentali

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Covid. In Emilia-Romagna oggi 31 casi e 7 decessi

  • Coronavirus, 13 nuovi positivi asintomatici in Regione. Undici i decessi

  • Contagio, nel modenese quattro nuovi casi e un ricovero in Terapia Intensiva

  • Finale Emilia. Tentato omicidio per motivi passionali, arrestato un 54enne

Torna su
ModenaToday è in caricamento