Gay Pride, anche l’Ausl scende in campo con un flash mob e test Hiv

Sabato 1 giugno vedrà la presenza anche dell’ USL di Modena e l’Azienda Ospedaliero-Universitaria, che parteciperanno al Gay Pride con flash mob e banchi informativi

Anche l’Azienda USL di Modena e l’Azienda Ospedaliero-Universitaria saranno presenti al Gay Pride, la manifestazione che si terrà sabato 1 giugno.

I professionisti promuoveranno iniziative all’insegna della corretta informazione e dell’importanza della prevenzione. Alle ore 15 al Parco Novi Sad, prima dell’inizio del corteo, verrà realizzato un flash mob organizzato dai esperti delle due Aziende sanitarie insieme ad Arcigay e agli organizzatori del Modena Pride, per sensibilizzare sui temi della prevenzione e, in particolare, sul fatto che le persone HIV positive in terapia efficace non trasmettano più l'infezione ai partner.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sempre al Parco Novi Sad sarà allestito un punto informativo in cui verrà distribuito materiale sulla prevenzione delle infezioni sessualmente trasmissibili e di promozione delle vaccinazioni. Inoltre, presso l’Infopoint a cura di Moregay (Associazione studentesca LGBT dell'Unimore) è stato organizzato un test day, con la possibilità di effettuare gratuitamente e in forma anonima il test per il virus dell'HIV dalle 14 alle 15.30. Un’opportunità in più per effettuare il test, che nella nostra provincia è possibile eseguire – sempre gratuitamente e in modo anonimo – accedendo direttamente (senza bisogno dell'impegnativa del medico) agli ambulatori che forniscono questo tipo di servizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio, 7 positivi a Modena. Si tratta di due focolai famigliari

  • Coronavirus, stranieri positivi rientrati in Italia e isolati. Salgono di 51 i casi in regione

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

  • Frontale nelle campagne di Soliera, muore un ragazzo di 20 anni

  • Contagio. Nel modenese 5 casi, di cui uno ricoverato in ospedale

  • Contagio, 7 casi nel modenese. Uno è in ospedale

Torna su
ModenaToday è in caricamento