San Possidonio: inaugurato il bassorilievo a Gina Borellini, donna simbolo di coraggio

Domenica 27 ottobre a San Possidonio è stato inaugurato il Bassorilievo dedicato alla partigiana Gina Borellini in occasione del Centenario dalla sua nascita. Il Sindaco Casari: “Una donna con un ruolo determinante nel portare libertà e democrazia nel nostro Paese”

Inaugurato, domenica 27 ottobre a San Possidonio, il Bassorilievo dedicato a Gina Borellini, in occasione del Centenario dalla sua nascita.

All’evento hanno partecipato il Sindaco di San Possidonio Carlo Casari, il Responsabile territoriale ANPI Alfredo Roversi, la Partigiana Aude Pacchioni e l’Assessore alla Cultura della Regione Emilia Romagna Massimo Mezzetti.

“La nostra concittadina, Gina Borellini, conosciuta con il nome di battaglia Kira – commenta il Sindaco Carlo Casari -  ha avuto un ruolo determinante nel portare libertà e democrazia nel nostro Paese. La sua figura è una delle più significative tra le donne partigiane del modenese e per questo è stata decorata con la medaglia d’oro al valore militare. Una donna simbolo di determinazione e coraggio ma anche di emancipazione femminile”.

A seguito della commemorazione è stata inaugurata presso la Sala Consiliare del Municipio, la mostra “Un paltò per l'onorevole...un’eredità di tutti” curata da Barbara Pederzini e Caterina Liotti del Centro Documentazione Donna di Modena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’Italia ha la sua Miss Curvyssima 2019, incoronata a Vignola Deborah Spada

  • Meteo | Nevicate fino a quote basse, in arrivo la nuova perturbazione

  • Trova un portafogli al Novi Sad e lo restituisce, ricompensata con una cesta natalizia

  • Svaligiato un agriturismo a Nonantola, le attrezzatture ritrovate in vendita in un negozio di Castelnuovo

  • Meteo | Un venerdì difficile tra pioggia, neve e rischio gelicidio

  • La Polizia gli sequestra l'auto, lui entra di notte nel deposito e la riprende. Denunciato

Torna su
ModenaToday è in caricamento