La Bocciofila della Villa d’Oro diventa uno Skatepark Indoor

Previsti corsi per tutti i livelli ed età, programmi agonistici e ludico-ricreativi, progetti di integrazione, il tutto all’alba dell’esordio Olimpico dello skateboarding e della BMX. Il 22 ottobre l'inaugurazione con il governatore Bonaccini

Dalla collaborazione fra la storica polisportiva modenese Villa d’Oro e la società sportiva Black Yeti, e grazie al supporto di molteplici partner locali, nasce “Rock&Ride Village”, un progetto dedicato alla promozione degli action ed urban sport con particolare attenzione alla neodisciplina olimpica dello Skateboarding e della BMX Freestyle.

Cuore di questa iniziativa è la riqualificazione della centenaria Bocciofila Villa d’Oro di Modena, all’interno dell’omonima polisportiva. Nell’impianto che ha ospitato dal 1905 il bocciodromo, ormai inutilizzato dal 2015, troverà spazio lo skatepark indoor più grande dell’Emilia Romagna, ideato per soddisfare le esigenze di avviamento ed allenamento per la pratica dello skateboard e della BMX freestyle, due delle nuove discipline olimpiche che esordiranno a Tokyo nel 2020.

Oltre ai corsi di avviamento e perfezionamento per tutte le età e livelli ed altre iniziative di promozione sportiva e culturale, Rock&Ride Village si pone obiettivi ambiziosi: creare la prima Scuola di Skateboard permanente di Modena, e fondare il Modena Skateboard Team con cui partecipare al campionato italiano 2020. Inoltre verranno ospitate gare di Coppa Italia e appuntamenti internazionali fin dal prossimo anno, infatti nel weekend del 1° maggio 2020, arriverà una tappa del World Rookie Tour Skateboarding, prestigioso circuito internazionale riservato agli atleti under 21. Entro il 2022 Rock&Ride si impegnerà a portare in Emilia Romagna la prima di tappa di sempre della World Cup of Skateboarding.

Ma Rock&Ride Village non vivrà di solo skateboard: l’impianto polivalente dello skatepark sarà adatto anche alla pratica e alla didattica di BMX, Roller Blade e Monopattini e nell’area troveranno spazio attrezzature per balance sport come la Slakline o l’Indo Board. Nel programma di attività 2019.20 sono inoltre previsti workshop e mostre di street art, presentazioni di libri, corsi di avviamento e gite a base di snowboard, sci freestyle e surf.

L’inaugurazione dello skatepark è fissata alle ore 16.00 di martedì 22 ottobre. Durante la cerimonia di inaugurazione verrà consegnato all’associazione per ragazzi diversamente abili Per Mano di Nonantola, l’intero ricavato della vendita all’asta delle tavole da skate d’autore “SKART”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, nel weekend di Ognissanti, dal 31 ottobre al 3 novembre, verrà organizzato il primo evento promozionale con open day di avviamento per i più giovani, gare di skateboard, proiezioni degli ultimi video internazionali di snowboard e skate, ed una festa di inaugurazione con la partecipazione di svariati atleti iridati ed olimpici che saranno a Modena per partecipare a Coppa del Mondo presso la fiera di Skipass.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio. A Modena altri 14 decessi, calano gli interventi delle ambulanze

  • Meteo | Impennata improvvisa delle polveri sottili, vediamo perché

  • Coronavirus. Modena rallenta, ma si aggiungono 10 decessi

  • I numeri nei Comuni: positivi e persone in isolamento in provincia di Modena

  • Contagio. Nuovi positivi in regione, oggi +713. Altri 88 decessi

  • Famiglia senza più soldi, dopo l'annuncio in tv la spesa arriva a casa

Torna su
ModenaToday è in caricamento