Riprendono i lavori per i chioschi del parco, strutture pronte entro fine estate

Cantieri operativi. Da sabato 15 giugno, coordinati da tecnici del Comune, volontari e migranti insieme al chiosco Bobotti provvederanno allo sfalcio e alla rimozione di rifiuti e fogliame

Dopo la lunga inattività dovuta alle vicende giudiziarie e ad un periodo in cui il progetto è stato parzialmente ripensato e nuovamente concordato tra Amministrazione e privati, in questi giorni sono ripresi i lavori edili presso i tre chioschi del parco delle Rimembranze. Nelle tre strutture, di cui era stata completata di fatto solo la struttura portante, sono ora al lavoro gli operai che dovranno terminarne la costruzione. In uno di questi, Bobotti, le fasi sono già abbastanza avanzate (in foto), tanto da poter fornire meglio un'idea di come si presenteranno gli edifici una volta ultimati.

Ancora non c'è una data certa per la fine dei lavori, che tuttavia potrebbero consentire l'apertura dei chioschi - oltre a Bobotti vi sono l'ex Tosco e Bar Elio - già nella seconda parte dell'estate 2019.

Nel frattempo il Parco delle Mura sarà oggetto di una pulizia e sistemazione straordinaria per essere pienamente fruibile ai cittadini per la stagione estiva. Da sabato 15 giugno volontari iscritti all’Albo cittadino “Io partecipo” e delle associazioni di volontariato del verde, migranti seguiti dal Centro stranieri, insieme al chiosco Bobotti (in accordo con altri chioscai) daranno inizio all’intervento di pulizia coordinato dal settore Lavori Pubblici del Comune di Modena. L’attività sarà supportata da Hera per lo smaltimento dei rifiuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I lavori, che interesseranno l’intero parco e avranno una durata di 3-4 giorni, consisteranno nella pulizia e raccolta di fogliame e di rifiuti solidi urbani. Da lunedì è inoltre previsto lo sfalcio del verde con decespugliatori, che proseguirà i giorni successivi con mezzi più pesanti. Nel corso dell’estate si procederà invece alla manutenzione delle alberature con la rimozione di eventuali rami in condizioni di criticità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Cosa fare a Modena e provincia: 10 idee per il weekend

  • Contagio, ancora due positivi nel modenese. Ennesimo decesso in Appennino

  • Covid-19 e fase acuta: a Modena il primo intervento di riparazione del tessuto polmonare

Torna su
ModenaToday è in caricamento