Benzinai modenesi in lutto, scomparso Mauro Candini

Era un riferimento per i gestori delle stazioni di servizio aderenti a FAIB provinciale. L’associazione esprime il proprio cordoglio e vicinanza ai famigliari

“Ci mancherà. Era un punto di riferimento, l’emblema della serietà e della dedizione al lavoro. Oltre all’impegno, mai venuto meno, da parte sua, dal punto di vista sindacale.” E’ questo il ricordo che, Franco Giberti presidente FAIB-Confesercenti Modena (sigla che raduna i gestori delle stazioni di servizio), ha di Mauro Candini, storico presidente regionale FAIB, scomparso stamani dopo una lunga malattia. “Lo ricordo e come me lo ricordano in tanti, come una persona attiva, dedita all’attività dell’associazione e sempre impegnato in prima persona a livello sindacale. La sua scomparsa lascia un vuoto difficilmente colmabile, oltre ad una grande tristezza in tutti noi.”

Mauro Candini è stato uno dei protagonisti della vita sindacale della categoria, sia in ambito territoriale modenese che nazionale. Per un decennio, dal 1997 al 2007 ha ricoperto il ruolo di presidente regionale FAIB, vicepresidente nazionale e vice, anche provinciale della categoria.

“Sono stati anni di importanti di battaglie sindacali e di conquiste per l’intera categoria dei gestori delle stazioni di erogazione carburanti. Anni in cui l’impegno di Candini per la tutela appunto della figura del gestore tra sicurezza, operato delle compagnie petrolifere, diritti e lavoro soprattutto, non è mai venuta a meno”, ricorda Marco Poggi, segretario provinciale di FAIB-Confesercenti Modena.
 
Di Candini si ricorda anche la predisposizione verso l’innovazione e i nuovi metodi di gestione delle stazioni di servizio, da parte degli operatori. Nel 2008 infatti è tra i soci fondatori  dell’ASEF dando vita ad un innovativo progetto frutto di un’intensa attività sindacale: un’ area di servizio di proprietà e gestita in modo autonomo dai gestori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pota gli alberi accanto alla linea elettrica fingendosi un addetto Hera e intasca 1.300 euro

  • Droga letale, un altro ragazzo muore per overdose in zona Sacca

  • Chirurgia protesica del ginocchio, importante premio per il sassolese Francesco Fiacchi

  • Un giro di spaccio dietro la "copertura" di un autolavaggio. Sequestrato anche un mitra da guerra

  • Locale sovraffollato, denunciati i gestori e sequestrato l'Oltrecafè

  • Blitz nell'ex ristorante La Fazenda, era diventato un rifugio per clandestini

Torna su
ModenaToday è in caricamento