Elisa premiata dal Comune: è la visitatrice numero 60.000 sulla Ghirlandina

È entrata in Torre con nove amici nel pomeriggio di sabato 14 dicembre. A lei in dono dal Comune un libro sul Duomo, riproduzioni di stampe, aceto balsamico tradizionale

Si chiama Elisa Testa ed è arrivata da Varese con un gruppo di nove amici per venire a trovarne un altro che vive a Modena. E per prima cosa si sono dati appuntamento alla Ghirlandina, la Torre civica simbolo di Modena che si trova nel sito Unesco con il Duomo e Piazza Grande patrimonio dell'umanità. Elisa è stata la sessantamillesima visitatrice della Ghirlandina nel 2019, e al suo ingresso è stata accolta con doni da parte del Comune. Oltre alla pallina rossa di Natale per i 700 anni della Ghirlandina, Giovanni Bertugli, dirigente del Servizio Promozione della città e turismo, le ha consegnato il volume illustrato “Un libro di pietra. Il Duomo di Modena” (Artioli editore, a cura di Beppe Zagaglia, autori Orianna Baracchi, Giordana Trovabene e Guido Vigarani), riproduzioni di stampe storiche raffiguranti Modena alla fine del XVIII secolo, e una boccetta di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena della Consorteria di Spilamberto, che conduce le visite nell’acetaia di Palazzo Comunale.

In particolare l’ultimo dono ha scatenato un applauso e dichiarazioni simpatiche di invidia per la premiata da parte degli amici che erano in fila con lei. Elisa Testa, da Cardano al Campo in provincia di Varese, di professione fa l’interior designer, ed è nata 24 anni fa a Sesto San Giovanni, provincia di Milano. È arrivata a Modena in auto con un gruppo di amici, e il centro storico è stato identificato come luogo ideale per incontrare un altro amico che abita in città. Dopo una passeggiata e una sosta a tavola per il pranzo, la Ghirlandina è stata la prima meta. Elisa non ci era mai salita e l’ha trovata una bella esperienza, così come si è detta soddisfatta della città e della sua accoglienza, sinceramente convinta che sia una meta da consigliare a tutti per una serie di buoni motivi, dal cibo all’arte.

Domenica sera 15 dicembre la Girlandina (che si visita con ingresso a 3 euro, ridotto 2 o biglietto Unico Unesco a 6 euro, che comprende anche Musei del Duomo, Sale storiche e Acetaia di Palazzo Comunale, visitabile venerdì pomeriggio e sabato, domenica e festivi anche mattina) ha poi raggiunto quota 60 mila 340 visitatori.

Diverse le iniziative speciali e le visite in programma nel periodo delle feste.

Giovedì 26 dicembre (Santo Stefano) alle 14.30 e domenica 29 alle 16 sono in programma due visite “combo”, ovvero comprensive di Ghirlandina e Sale Storiche di Palazzo Comunale (in questo caso si deve pagare anche il biglietto festivo delle Sale che costa 2 euro o è compreso nel biglietto Unico Unesco a 6 euro). Sabato 28 dicembre alle 17.30 è in programma la visita tematizzata "La Ghirlandina, torre pendente simbolo di Modena”, segreti e curiosità della sua storia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Torre è aperta da martedì a venerdì dalle 9.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30. Sabato, domenica e festivi continuato 9.30 - 17.30 (la biglietteria chiude mezz'ora prima dell’orario indicato). La Torre è chiusa mercoledì 25 dicembre a Natale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio, 7 positivi a Modena. Si tratta di due focolai famigliari

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

  • Frontale nelle campagne di Soliera, muore un ragazzo di 20 anni

  • Contagio. Nel modenese 5 casi, di cui uno ricoverato in ospedale

  • Contagio, 7 casi nel modenese. Uno è in ospedale

  • Trafficante di cocaina reagisce all'arresto e punta la pistola in faccia ad un carabiniere

Torna su
ModenaToday è in caricamento