Prima cena solidale a sostegno della realizzazione dell’Hospice Modena

Un esito sorprendente per la raccolta fondi programmata per la serata del 28 novembre alla Polisportiva Sacca, in via Paltrinieri 80 per il sostegno alla realizzazione dell'Hospice Modena dignità per la vita

Il Comitato Hospice Modena ha organizzato per la serata di mercoledì 28 novembre una cena solidale a sostegno della campagna di raccolta fondi per la realizzazione dell’Hospice Modena dignità per la vita. L’incontro, il primo di una lunga serie futura, si è tenuto alla Polisportiva Sacca, in via Paltrinieri 80 a Modena. Numerosissime le presenze, oltre duecento, e la raccolta si è rivelata veramente generosa, andando oltre le aspettative dei membri del Comitato, intervenuti insieme al sindaco Giancarlo Muzzarelli.

L'Hospice territoriale è una struttura residenziale caratterizzata da un modello assistenziale a bassa tecnologia e ad alta umanità, per garantire valore e dignità alla vita delle persone anche nelle fasi più difficili della malattia e di prognosi infausta. Migliaia di persone in Italia sono colpite da malattie oncologiche, gravi patologie degenerative, cardiologiche, ecc che causano grande sofferenza e poi morte e nelle nazioni sviluppate come la nostra la prevalenza di queste malattie cresce con l’aumento dell’invecchiamento della popolazione. Gran parte della sfida futura della buona sanità passa dalla capacità di occuparsi della qualità di vita di una popolazione che invecchia sempre più e con patologie croniche degenerative.

La legge 38 del 2010 recentemente approvata, che sancisce il diritto alle Cure Palliative e alla terapia del dolore, conferma l’importanza di un grande impegno e della indispensabilità per i pazienti e per l’intera società di affrontare il tema del fine vita. L’iniziativa ha il patrocinio Comune di Modena, AUSL Modena, Azienda Ospedaliero-Universitaria Modena, Ordine dei Medici di Modena, AIOM Regione Emilia Romagna, SICP Emilia Romagna

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pota gli alberi accanto alla linea elettrica fingendosi un addetto Hera e intasca 1.300 euro

  • Droga letale, un altro ragazzo muore per overdose in zona Sacca

  • Chirurgia protesica del ginocchio, importante premio per il sassolese Francesco Fiacchi

  • Un giro di spaccio dietro la "copertura" di un autolavaggio. Sequestrato anche un mitra da guerra

  • Locale sovraffollato, denunciati i gestori e sequestrato l'Oltrecafè

  • Blitz nell'ex ristorante La Fazenda, era diventato un rifugio per clandestini

Torna su
ModenaToday è in caricamento