Progetto di ricostruzione della chiesa del Gesù di Mirandola in anteprima al Memoria Festival

Durante il Memoria Festival si presenta il progetto di ricostruzione della Chiesa del Gesù, uno dei simboli della città purtroppo ancora lesionato dal terremoto, adottato da Manageritalia

Lunedì 28 maggio a Mirandola, in attesa del Memoria Festival, che si svolgerà nella città dei Pico dal 7 al 10 giugno, il pubblico potrà iniziare a entrare nella giusta atmosfera con un doppio appuntamento, promosso da Manageritalia, all’insegna proprio della memoria. Alle 16.45 (via Montanari) si presenta il progetto di ricostruzione della Chiesa del Gesù, uno dei simboli della città purtroppo ancora lesionato dal terremoto, adottato da Manageritalia. Sono in programma gli interventi del sindaco di Mirandola Maino Benatti, di Paolo Longobardi (presidente Manageritalia Emilia-Romagna), Federico Paci (ingegnere e architetto Studio Paci, progettista del restauro) ed Emanuela Storchi (architetto e rappresentante della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Ferrara e Reggio Emilia).

"Ben vengano iniziative come questa, che hanno l’obiettivo di accendere i riflettori sul nostro patrimonio – osserva il Sindaco Benatti – La Chiesa del Gesù, come ogni altro monumento della nostra città, va ripristinato. Lo scorso 19 aprile la Giunta ha deliberato il progetto definitivo-esecutivo di completamento delle opere provvisionali, per un importo pari 851 mila euro. Queste opere provvisionali servono a completare la messa in sicurezza dell’intero edificio e sono propedeutiche al suo completo recupero, che ha un costo preventivato di 4,5 milioni di euro. Oltre a questo, ricordo che il nostro Comune è attualmente impegnato nella ristrutturazione di decine di opere pubbliche. A breve è previsto l’avvio del cantiere del nuovo polo culturale e, entro il 2018, dei lavori del Municipio, del Teatro e dell’ex Gil."

Alle 20, sempre del 28 maggio, presso l’aula magna Rita Levi Montalcini, il pubblico è invece invitato allo spettacolo del mentalista Vanni De Luca, per scoprire tutti i segreti per una memoria e una mente eccezionali. A metà fra scienza e magia, l’illusionista matematico ed esperto di mnemotecnica coinvolgerà i presenti in una prova pratica di alcune tecniche per affinare le abilità del nostro cervello, incluso un metodo infallibile per ricordare enormi quantità di informazioni.  Un’introduzione ideale e imperdibile a tutto il Memoria Festival, organizzato dal Consorzio per il Festival della Memoria in collaborazione con Giulio Einaudi editore e sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Il Panaro raggiunge livelli ciritici, chiude via Emilia. La situazione della viabilità

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

Torna su
ModenaToday è in caricamento