Conclusi i lavori di ristruttrazione dell'Osservatorio Geofisico, mercoledì l'inaugurazione

Una delle più importanti strutture di ricerca modenese torna nel suo splendore pre-sisma grazie ad un'attenta ristrutturazione e riqualificazione avvenuta in questi anni

Uno dei luoghi storici più suggestivi della città di Modena, l’Osservatorio Geofisico del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di Unimore, dopo i danni subiti a seguito del sisma dell’Emilia Romagna del 2012, sarà inaugurato e restituito alla fruizione del pubblico. 

Una notizia importante per la comunità modenese che rivedrà allo stato pre-sisma una struttura di studio così importante. L'evento si tiene mercoledì 17 Aprile alle 10.30 in Aula Magna dell'Accademia Militare (piazza Roma, 15) ed Interverranno per i saluti il Comandante dell’Accademia Militare Gen. D. Stefano Mannino, il Magnifico Rettore Unimore prof. Angelo O. Andrisano e l’Assessore alle attività produttive, piano energetico, economia verde e ricostruzione post-sisma della Regione Emilia Romagna dott.ssa Palma Costi.

Successivamente prenderanno la parola il responsabile scientifico dell’Osservatorio Geofisico universitario prof. Sergio Teggi, il tecnico meteorologo dell’Osservatorio Luca Lombroso e l’Architetto progettista e direttore dei lavori di restauro Elisabetta Vidoni Guidoni. Al termine si procederà al taglio del nastro ed alla visita alla struttura accompagnati da Francesca Despini e Sofia Costanzini. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In balia della corrente sul materassino, due ragazzi modenesi salvati in Salento

  • Turista multato per l'accesso in Ztl, arriva alla Municipale un assegno dalle Hawaii

  • Salta la cassa con una tv sotto braccio, stroncata sul nascere l'impresa impossibile di un 31enne

  • Esce di strada con l'auto, morto un 59enne a Manzolino

  • L'ex compagno di classe saluta la sua ragazza, lui lo colpisce con una testata

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

Torna su
ModenaToday è in caricamento