Villa Margherita, oggi prime ore di sciopero contro il contratto "pirata"

Sono iniziate stamani le tre giornate di sciopero proclamate dal sindacato Fp Cgil Modena per il 14, 17 e 21 dicembre alla residenza per anziani Villa Margherita di Modena sull'applicazione del Contratto Nazionale. Oggi si è svolto i presidio dalle ore 10 alle 12 davanti ai cancelli della residenza per anziani  di via Ponte di Ferro, dietro il carcere di Sant'Anna.

L'oggetto della vertenza è lo stesso di 4 mesi fa, quando fu proclamato il primo stato di agitazione a fronte dell'atteggiamento autoritario dell'azienda che vuole imporre il nuovo contratto Anaste ai circa 35 dipendenti della residenza per anziani, firmato da sindacati che non rappresentano i lavoratori. Al tematica è stata discussa in Prefettura, ma evidentemnte senza una soluzione che abbia soddisfatto il sindacato.

Dopo 9 anni di mancato rinnovo del contratto, la direzione di Villa Margherita aveva infatti comunicato lo scorso settembre direttamente alle lavoratrici e ai lavoratori l’intenzione di applicare il nuovo contratto Anaste dal 1 gennaio 2020, contratto che per i sindacati confederali Cgil Cisl Uil è un tipico contratto “pirata”, in quanto non rispondente al principio della rappresentanza sindacale. Le lavoratrici e i lavoratori di Villa Margherita nei mesi scorsi avevano anche comunicato e formalizzato la loro piena dissociazione del contratto firmato dai sindacati Snalv, Confsal, Confelp, Cse, Cse Sanità e Cse Fulscam, formalizzando specificatamente di non aver mai dato loro mandato a firmare.

“I lavoratori non possono essere obbligati a subire l’applicazione di un contratto – spiega Mohcine El Arrag della Fp Cgil di Modena - che tra i vari aspetti negativi, è stato chiuso con un aumento contrattuale pari a 39 euro mensili lordi, contro un aumento medio di oltre 80 euro sottoscritti nell’ultimo anno dalle categorie di Cgil, Cisl e Uil negli altri Ccnl del settore socio-sanitario. Per di più i lavoratori sono beffati dal fatto che 39 euro sono pagati da loro stessi, attraverso i risparmi generati dalla riduzione di permessi, malattia, infortunio ed altri istituti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La residenza Villa Margherita Srl è un'azienda che svolge attività di assistenza agli anziani, inserita nella rete dei servizi sociosanitari in accreditamento del comune di Modena e per questo la sua attività è finanziata dalle risorse messe a disposizione dal Fondo regionale per la non autosufficienza, a cui gli stessi lavoratori contribuiscono.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento scontro sulla Tangenziale di Vignola, deceduta una automobilista

  • "I caporali fuori dalla Coop", protesta davanti al supermercato di Formigine

  • Coop Alleanza 3.0, la Cgil conferma lo stato di agitazione dopo le denunce dei dipendenti

  • Apre il Drive-in di Maranello, domani la prima proiezione

  • Contagio, 7 positivi a Modena. Si tratta di due focolai famigliari

  • Coronavirus, stranieri positivi rientrati in Italia e isolati. Salgono di 51 i casi in regione

Torna su
ModenaToday è in caricamento