Sciopero generale del Sindacato di Base, servizi a rischio

Da parte dell'Ausl saranno garantiti i servizi minimi essenziali, mentre le attività programmabili potranno subire riduzioni conseguenti all’adesione allo sciopero

L’organizzazione sindacale USB P.I.- Unione Sindacale di Base Pubblico Impiego ha proclamato lo sciopero generale nazionale per l'intera giornata del 10 maggio 2019 dei dipendenti pubblici di tutti i comparti del pubblico impiego, compresi i lavoratori precari di qualsiasi tipologia contrattuale (interinali, LSU, LTD).

Per la sanità lo sciopero è articolato da inizio turno del giorno 10 maggio 2019 alla fine dell'ultimo turno della stessa giornata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo sciopero, potenzialmente, coinvolge tutto il personale del Servizio Sanitario Nazionale. Come prevedono le norme vigenti, saranno garantiti i servizi minimi essenziali e in particolare le urgenze, mentre le attività programmabili potranno subire riduzioni conseguenti all’adesione allo sciopero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19. Muore a soli 36 anni la delegata sindacale di Villa Margherita

  • E' positiva al virus ma esce in bicicletta, denunciata a Modena una 47enne

  • Famiglia senza più soldi, dopo l'annuncio in tv la spesa arriva a casa

  • Buoni spesa, a Modena fino a 500 euro a famiglia. Domande da lunedì

  • Coronavirus, in Emilia-Romagna 608 positivi e 75 decessi in più

  • Covid-19, da Modena lo studio per comprendere come funziona l’infezione 

Torna su
ModenaToday è in caricamento