Scuola Alberghiera Ial di Serramazzoni, Giovanna Cammelli è la nuova responsabile

Cambio al vertice per la Scuola Alberghiera e di Ristorazione di Serramazzoni. La nuova responsabile dell’istituto è la bolognese Giovanna Cammelli

Lo Ial Scuola Alberghiera e di Ristorazione di Serramazzoni ha una nuova responsabile. Si tratta di Giovanna Cammelli, 49 anni, bolognese, laureata in Pedagogia.

Giovanna Cammelli lavora allo Ial Emilia-Romagna dall’ottobre 2002 e negli anni si è occupata, prima come tutor, poi come coordinatore, della formazione di ragazzi e adulti; ha seguito tutte le tipologie formative e instaurato rapporti con scuole, enti di formazione e imprese di tutta l’Emilia-Romagna. Dal 2012 lavora alla Scuola Alberghiera di Serramazzoni con il compito di supervisione e coordinamento delle attività formative per il ciclo IeFp (istruzione e formazione professionale), Ifts (Istruzione e formazione tecnica superiore) e formazione adulti.

“Sono onorata di guidare la Scuola Alberghiera e di Ristorazione Ial di Serramazzoni, che rappresenta un'eccellenza non solo per il territorio, ma per l’intera regione – dichiara Giovanna CammelliInsieme allo staff lavoreremo per consolidare il prestigio di cui la scuola gode e per adeguare la nostra offerta formativa al contesto sociale ed economico. In particolare investiremo per rafforzare l’esperienza del convitto, evidenziando la valenza educativa e pedagogica di un percorso di crescita insieme in un ambiente favorevole e attento ai bisogni dei ragazzi, anche in termini di aumento delle risorse e competenze personali e non solo di prevenzione del disagio”.

Fondata nel 1970, nell’ultimo anno scolastico la Scuola Alberghiera Ial di Serramazzoni è stata frequentata da 260 allievi, coordinati da uno staff di otto persone; i docenti sono 26 (tra interni ed esterni), mentre otto persone si occupano del convitto e delle attività ricreative.

Siamo un gruppo fortemente motivato al proprio lavoro e vocato – continua Cammelli - nel porre un’attenzione particolare allo sviluppo integrale dei giovani come persone, cittadini, professionisti. Il nostro modello didattico, fondato sulla simulazione d’impresa, prevede che gli allievi si alternino nel ruolo di clienti e gestori della scuola-albergo. Questo sistema, unico in Emilia-Romagna, è premiato dagli ultimi dati sul monitoraggio occupazionale. Oltre l’80% dei nostri allievi – conclude la nuova responsabile della Scuola alberghiera Ial di Serramazzoni - trova lavoro subito, in contesti coerenti e di medio-alto livello”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Cosa fare a Modena e provincia: 10 idee per il weekend

  • Contagio, ancora due positivi nel modenese. Ennesimo decesso in Appennino

  • Covid-19 e fase acuta: a Modena il primo intervento di riparazione del tessuto polmonare

Torna su
ModenaToday è in caricamento