Sicurezza, anche a Cognento si accendono le telecamere di videosorveglianza

Sono collegati alle Sale operative di Polizia locale e Forze dell’ordine i due apparecchi installati pochi giorni fa. Altri previsti nei prossimi mesi

Sono collegate al sistema di videosorveglianza cittadino le prime telecamere che hanno fatto la loro comparsa a Cognento pochi giorni fa. Venerdì 2 agosto i tecnici del Settore Sistemi informatici hanno ultimato l’installazione di due apparecchi di ultimissima generazione che stanno già facendo ottimamente il proprio lavoro e trasmettendo immagini alla sala operativa della Polizia municipale.

Gli apparecchi si trovano in via Jacopo da Porto Sud all’incrocio con via Guareschi, e all’intersezione con via Tosatti Eruditi, in una posizione più vicina alle scuole da dove arriva il segnale attraverso una connettività non di proprietà comunale.

Dopo l’estate inizieranno lavori più complessi per portare la fibra del Comune nella frazione con un investimento che consentirà di migliorare la connessione internet al plesso scolastico e avrà ricadute positive anche per i privati, oltre a permettere di estendere ulteriormente la videosorveglianza utilizzata a fini investigativi dalle Forze dell’Ordine, di deterrente e in ausilio all’attività svolta dai cittadini. A Cognento sono infatti attivi ben quattro Gruppi di Controllo di Vicinato, tra i primissimi a nascere in città oltre due anni fa.

Il progetto prevede inoltre la collocazione di una terza telecamera all’intersezione tra via Jacopo da Porto e strada per Cognento e un ulteriore punto di installazione appena superato il cavalcavia, all’incrocio tra strada per Cognento e via Luvini. Qui, oltre alla videosorveglianza cittadina, un apparecchio sarà collegato al SCNTT, il sistema nazionale controllo targhe e transiti: il nuovo portale di lettura targhe si aggiungerà ai 13 già ultimati, mentre stanno procedono i lavori per il quattordicesimo varco presso Modena Nord.

Per quanto riguarda la videosorveglianza nelle frazioni, attualmente l’estensione è in corso anche a Marzaglia (dopo la copertura di Marzaglia Vecchia dove due apparecchi sono già collegati alle Sale operative, si sta procedendo ad attivare anche gli altri installati nella parte nuova della frazione).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Paganine, invece, la telecamera collegata al sistema di videosorveglianza si è già accesa a inizio estate. L’apparecchio è stato collocato su strada Panganine proprio all’ingresso dell’abitato, venendo da via Gherbella, subito dopo il cavalcavia, mentre era già in funzione da tempo l’occhio elettronico installato alla fine della medesima strada che sbocca a Portile, dove sono state complessivamente accese cinque telecamere collegate al sistema di videosorveglianza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19. Muore a soli 36 anni la delegata sindacale di Villa Margherita

  • E' positiva al virus ma esce in bicicletta, denunciata a Modena una 47enne

  • “Back on Track”, Ferrari prepara la riapertura con uno screening per i dipendenti

  • Buoni spesa, a Modena fino a 500 euro a famiglia. Domande da lunedì

  • Coronavirus, in Emilia-Romagna 608 positivi e 75 decessi in più

  • Covid-19, da Modena lo studio per comprendere come funziona l’infezione 

Torna su
ModenaToday è in caricamento