Carabinieri. Visita modenese per il Comandante Generale dell'Arma

Nelle giornate di ieri e di oggi il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Generale di Corpo D’Armata Giovanni Nistri ha effettuato alcune visite ai comandi presenti sul territorio della provincia di Modena. Giovedì, nel pomeriggio, ha fatto visita alla Stazione Carabinieri di Maranello, dove ha incontrato tutti i militari del reparto, trattenendosi per circa un’ora. Venerdì mattina ha visitato la Stazione di Modena – San Damaso, alla presenza del Comandante della Legione Carabinieri Emilia Romagna, Generale di Brigata Claudio Domizi e del Comandante Provinciale di Modena Colonnello Giovanni Balboni. Nel pomeriggio si è recato in visita presso la Tenenza di Castelfranco Emilia. 

Il Comandante Generale, parlando con tutti i militari dei reparti visitati e constatando l’impegno profuso dai suoi uomini nell’assolvimento dei compiti istituzionali, ha ringraziato e si è complimentato per gli ottimi risultati giornalmente conseguiti nella lotta alla criminalità  e nel controllo del territorio, ponendo l’accento sui valori propri degli uomini dell’Arma che, tutti i giorni, sul territorio, contribuiscono – silenziosamente – a fare più importante e prestigiosa l’Istituzione e la Patria, impegnandosi nella quotidiana azione di contrasto ad ogni forma di criminalità.

Nel corso della mattinata, Il Generale C.A. Giovanni Nistri si è recato presso l’Accademia Militare di Modena, dove ha presenziato alla cerimonia di giuramento degli Allievi Ufficiali del 200° corso “Dovere”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

Torna su
ModenaToday è in caricamento