Tornare in forma: i 5 consigli d'oro di Gianluca Mech

Se desideri depurarti e riprendere un corretto stile alimentare ecco i 5 consigli d'oro di Gianluca Mech

1 - Depurazione delle tossine

Una alimentazione squilibrata, oltre ad influenzare l'ago della bilancia, provoca un accumulo di tossine nel nostro corpo, il quale può non essere in grado di depurarsi da solo. Il fegato è un organo fondamentale per permettere al nostro corpo di svolgere le proprie funzioni correttamente e per attuare i processi di detossificazione. Per questo motivo, per rimetterci in forma, dobbiamo cominciare dalla eliminazione delle scorie in eccesso. E' di fondamentale importanza bere molta acqua, almeno un litro e mezzo al giorno.

2 - Riprendere una sana alimentazione

"Siamo ciò che mangiamo": per questo si consiglia di preferire i cereali integrali con un minor impatto glicemico rispetto a quelli raffinati, mangiare molta verdura per un ottimale apporto di fibre, e preferire la frutta di stagione e meno zuccherina per una carica di vitamine e minerali. 

3 - Combattere la ritenzione idrica

Un eccesso di alimenti salati e zuccherini può provocare un aumento della ritenzione idrica, la quale è uno dei peggiori nemici della linea: è caratterizzata dal ristagno di liquidi nei tessuti che, oltre a farci sentire gonfi e pesanti, comporta una alterata circolazione venosa e linfatica, ed un conseguente ristagno di tossine. E' quindi necessario limitare l'assunzione di cibi ricchi di sale o di zuccheri semplici, come ad esempio gli snack industriali e le bevande gassate.

4 - Stimolare il metabolismo

Più calorie bruciamo, meno ne immagazziniamo sotto forma di riserve: per questo è importante stimolare il metabolismo quando si desidera tornare in forma in seguito agli eccessi a tavola tipici delle festività natalizie. Per riattivare il metabolismo, è indicato svolgere attività fisica, anche leggera. 

5 - Ripristinare il benessere intestinale

Un periodo di frequenti pasti molto abbondanti comporta uno squilibrio a livello intestinale: la nostra flora batterica può non essere in grado di gestire l'eccesso di nutrienti, risultandone così danneggiata e incapace di svolgere le sue funzioni efficientemente. Ne sono dirette conseguenze il gonfiore addominale, le difficoltà digestive e il transito alterato, tutte condizioni che ostacolano l'equilibrio del peso corporeo. Per questo motivo è importante favorire il ripristino dell'equilibrio della flora batterica intestinale, tramite l'assunzione di probiotici, quindi fermenti lattici vivi, e prebiotici, ovvero sostanze non digeribili, come le fibre alimentari, che sono in grado di stimolare la crescita e la attività dei batteri benefici presenti nella nostra flora batterica intestinale. Le fibre alimentari, inoltre, hanno la capacità di rigonfiarsi in presenza di acqua aumentando così la massa all'interno dell'intestino, con il duplice effetto di riduzione del senso di fame e di conciliazione al transito intestinale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio. Sforata quota 10mila positivi, con 800 nuovi casi. "Trend in diminuzione"

  • LE FOTO | Modena, posti di blocco ad est e ovest della città "fantasma"

  • Produzione ferma per troppe malattie, l'azienda prepara la denuncia poi ritratta

  • Boato e lieve scossa di terremoto, epicentro a Cavezzo

  • Centri commerciali e negozi, in Emilia-Romagna sabato e domenica confermate le chiusure

  • Dalla “spesa di guerra” alla “spesa di conforto”, cambiano gli acquisti da quarantena

Torna su
ModenaToday è in caricamento