Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Qualcosa di meraviglioso

Costretto ad abbandonare il natio Bangladesh, Fahim a otto anni è già un prodigio degli scacchi quando arriva a Parigi con il padre. Poiché viene rifiutato loro asilo, vivono come immigrati clandestini e piombano in una spirale di vagabondaggio e disperazione. Con un colpo di fortuna, però, Fahim viene presentato a uno dei più importanti coach di scacchi di Francia, Sylvain, che lo trasformerà in un campione.
Torna a Qualcosa di meraviglioso

Commenti

Torna su
ModenaToday è in caricamento