Parcheggio Policlinico, pazienti e studenti esasperati dagli accattoni

Situazione sempre più pesante per chi accede in auto ai parcheggi di via Marzabotto, territorio di accattoni e parcheggiatori abusivi. Aggressioni verbali, insulti e apprezzamenti alle studentesse del Policlinico. Inefficaci gli interventi della Municipale

Si presentano puntuali ogni giorno, prima delle 9 del mattino, in concomitanza con il massimo afflusso di cittadini e di automobili e presidiano per tutta la mattina il parcheggio del Policlinico che affaccia sui poliambulatori. Sono sia cittadini dell'est Europa sia nordafricani e dedicano la loro giornata all'accattonaggio abusivo e si improvvisano all'occorrenza parcheggiatori, guidando le macchine verso un posteggio libero e chiedendo in cambio qualche moneta. Ma la loro presenza si fa di giorno in giorno più molesta e i frequentatori del Policlinico di Modena – pazienti, studenti e personale sanitario – sono ormai giunti all'esasperazione.

É un problema noto ormai da tempo quello dei parcheggiatori abusivi e degli accattoni molesti che frequentano l'area di via del Pozzo, ma che non trova alcuna soluzione. “Sono molto insistenti, specialmente con le persone più anziane e con le ragazze – spiega una studentessa della Facoltà di Medicina – Ormai non ne possiamo più del loro comportamento e delle loro attenzioni. Passare a piedi e ricevere continui apprezzamenti non per nulla piacevole. Più volte abbiamo chiamato la Polizia Municipale, ma non è mai cambiato nulla”. Nei mesi precedenti gli agenti di via Galilei hanno controllato più volte l'area, ma gli stranieri si ripresentano ignorando moniti e sanzioni.

Non è raro che tra le fila di macchine si vedano anche venditori abusivi, specialmente di origine africana, che aggrediscono verbalmente i passanti cercando di vendere merce più disparata. Un altro fattore che infastidisce non poco chi frequenta le strutture sanitarie, e con buona probabilità non lo fa con un animo così tranquillo da accettare ulteriori seccature o incorrere in rischi indesiderati dovuti agli atteggiamenti scorretti degli accattoni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altro dato negativo è lo stato di incuria dell'area adibita a parcheggio, compresa tra via Marzabotto e via Feliciani, come spiega ancora la studentessa che lo attraversa ogni giorno: “Ci sono rifiuti dappertutto, per terra e nelle aiuole. Una volta c'erano dei cestini lungo i marciapiedi ed erano sempre stracolmi: poi, invece di svuotarli periodicamente, qualcuno ha pensato bene di toglierli del tutto. Lo stato di degrado è ben chiaro anche se guardiamo il verde: l'erba non è mai tagliata e i rami delle piante non vengono mai potati – conclude - tanto che i pedoni devono scansarli per riuscire a camminare sui marciapiedi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio. Sforata quota 10mila positivi, con 800 nuovi casi. "Trend in diminuzione"

  • Produzione ferma per troppe malattie, l'azienda prepara la denuncia poi ritratta

  • Boato e lieve scossa di terremoto, epicentro a Cavezzo

  • Centri commerciali e negozi, in Emilia-Romagna sabato e domenica confermate le chiusure

  • Dalla “spesa di guerra” alla “spesa di conforto”, cambiano gli acquisti da quarantena

  • Contagio. A Modena altri 14 decessi, calano gli interventi delle ambulanze

Torna su
ModenaToday è in caricamento