Carcere: lancia il piatto della mensa in faccia ad un agente, rissa e due in ospedale

Nuovo atto violento durante la distribuzione del pasto nella struttura di Sant'Anna. Ieri due agenti sono stati feriti, così come un terzo picchiato questa mattina Il SAPPE: “Prendiamo botte tutti i giorni e alloggiamo in stanze senza riscaldamento”

Continua l'escalation di violenza nel carcere di Modena, dove ieri un detenuto tunisino, mentre veniva distribuito il vitto, ha lanciato un piatto in faccia ad un agente. Mentre lo stesso detenuto veniva portato dal comandante ha aggredito i due agenti che erano con lui, picchiandoli violentemente. Uno dei due ha riportato la frattura del polso, con una prognosi di 21 giorni, mentre l'altro ha avuto contusioni giudicate guaribili in 7 giorni.

Denunce di ormai ordinaria violenza che arrivano ancora una volta da Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del SAPPE e Francesco Campobasso, segretario reginale. I sindacalisti della Polizia Penitenziaria aggiungono poi un nuovo episodio di questa mattina: un altro detenuto tunisino, mentre veniva accompagnato al consiglio di disciplina, ha aggredito un sovrintendente, fino al punto da sferrargli violenti calci in testa. Al momento non si conosc l'entità del trauma, poiché il sovrintendente è in ospedale per gli accertamenti del caso. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Sempre nel carcere di Modena il personale di polizia penitenziaria è costretto ad alloggiare in stanze senza riscaldamento, nonostante debba pagare il canone – denia il SAPPE - La polizia penitenziaria è stanca di questa situazione, di prendere botte tutti i giorni e di non ottenere giustizia da un'amministrazione totalmente assente che non assume adeguati provvedimenti nei confronti della popolazione detenuta, ormai convinta di poter fare tutto ciò che vuole. Forti responsabilità devono essere imputate anche alla politica che con la complicità dell'amministrazione stanno portando le carceri italiane allo sfascio”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coop Alleanza 3.0, la Cgil conferma lo stato di agitazione dopo le denunce dei dipendenti

  • Contagio, 7 positivi a Modena. Si tratta di due focolai famigliari

  • Coronavirus, stranieri positivi rientrati in Italia e isolati. Salgono di 51 i casi in regione

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

  • Contagio. Nel modenese 5 casi, di cui uno ricoverato in ospedale

  • Nubifragio e allagamenti, disagi lungo la Pedemontana per gli smottamenti

Torna su
ModenaToday è in caricamento