Aggressione in carcere, detenuto inneggia al terrorismo e ferisce un agente

E' finito in ospedale con una ferita al collo un agente della Polizia Penitenziaria aggredito da uno carcerato di origine albanese. Secondo le testimonianze dei colleghi, il detenuto avrebbe inneggiato al terrorismo islamico

Un grave episodio si è verificato nelle scorse ore presso la Casa Circondariale di Modena. Un detenuto di origine albanese, in quello che è stato definito un "delirio religioso", ha aggredito in maniera violenta un’agente della Polizia Penitenziaria causandogli una ferita ed alcune escoriazioni all’altezza del collo.

L'aggressore, che aveva in mano una lametta e un pezzo di formica recuperato danneggiando i mobili della prpria cella, avrebbe poi accompagnato l'aggressione con grida estremiste che inneggiavano al terrorismo.

I sindacati della Polizia Penitenziaria, fanno sapere che l’episodio è stato comunque affrontato e risolto "con grande professionalità" da parte degli agenti. "Sono state attivate tutte le procedure previste a tal riguardo ed in grado di ristabilire l’ordine e la sicurezza all’interno del reparto. Al collega aggredito la piena solidarietà di tutte le organizzazioni sindacali, rappresentando che il grave episodio sarà oggetto di immediata contestazione contro le modalità di vigilanza attualmente in essere presso le carceri italiane. Tutte le procedure previste dalla normativa vigente sono state eseguite".

L’agente ferito a seguito dell’aggressione è stato costretto a ricorrere alle cure del caso presso l'ospedale cittadino, da cui è stato dimesso con 15 giorni di prognosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questo è l'ennesimo grave episodio, che si è verificato a distanza di pochi giorni nell'istituto modenese, che sta attraversando ultimamente un periodo in cui vige, fra il personale ivi operante, un sentore di totale disorganizzazione operativa, ed è diffuso tra il personale un clima di totale abbandono, e vi è l'assenza totale di serenità lavorativa, nonostante l'amministrazione abbia proceduto all'avvicendamento del Comandante del Reparto proprio per risolvere tali problematiche", chiosano i sindacati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coop Alleanza 3.0, la Cgil conferma lo stato di agitazione dopo le denunce dei dipendenti

  • Contagio, 7 positivi a Modena. Si tratta di due focolai famigliari

  • Coronavirus, stranieri positivi rientrati in Italia e isolati. Salgono di 51 i casi in regione

  • Contagio. Nel modenese 5 casi, di cui uno ricoverato in orspedale

  • Nubifragio e allagamenti, disagi lungo la Pedemontana per gli smottamenti

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

Torna su
ModenaToday è in caricamento