Serramazzoni, gli allievi dell'Alberghiero incontrano i giocatori dell'Inter

La sera prima della sconfitta in Europa League contro il Tottenham, i nerazzurri hanno preso parte a una degustazione di prodotti tipici emiliano romagnoli preparati dai ragazzi della Scuola Alberghiera di Serramazzoni in stage presso diversi locali londinesi

Giuseppe Schipano, direttore della scuola alberghiera, con Javier Zanetti

Ironicamente, potrebbero essere additati quale causa della debacle in Europa League subita dall'Inter contro il Tottenam. I dodici allievi del terzo anno di specializzazione della Scuola Alberghiera e di Ristorazione di Serramazzoni hanno effettuato uno stage di otto settimane a Londra e hanno avuto modo di incontrare nei giorni scorsi, prima di fare ritorno in Italia, i calciatori nerazzurri per una serata di degustazione di prodotti tipici.

Partiti il 14 gennaio, i futuri chefs, maitres e pasticceri hanno lavorato in aziende stellate della City, come Locanda Locatelli, Four Seasons, Le Gavroche e The Arch Hotel. Due ragazzi della Scuola Alberghiera di Serramazzoni hanno fatto lo stage al Cotidie, il ristorante londinese di Bruno Barbieri, star del programma tv Masterchef in onda sul canale Cielo di Sky. In quel locale lavorano tre ex allievi della Scuola Alberghiera di Serramazzoni, che ricoprono ruoli importanti: uno è il secondo chef di Barbieri, un altro è chef pasticcere, il terzo è capo partita ai primi piatti. "Sono quindici anni che mandiamo i nostri allievi del terzo anno di specializzazione a frequentare uno stage di otto settimane nei migliori alberghi e ristoranti londinesi – ricorda il direttore della Scuola Alberghiera e di Ristorazione di Serramazzoni, Giuseppe Schipano – A Londra i nostri ragazzi hanno avuto la possibilità di imparare l’arte di internazionalizzare i piatti, ma anche di contaminare la cucina europea con i prodotti tipici italiani, soprattutto quelli dell’Emilia-Romagna. Inoltre hanno perfezionato l’uso delle lingue straniere e visto da vicino come si lavora in locali e hotel frequentati da clienti molto esigenti".

"Tutti gli allievi hanno ricevuto valutazioni molto positive e per molti di loro sono già arrivate proposte di lavoro per i prossimi mesi", aggiunge la tutor Alessandra Ferrari, che è rimasta a Londra con i ragazzi per l’intero stage. Nella foto la vediamo insieme a Schipano e al capitano dell’Inter, Javier Zanetti al termine di una degustazione di prodotti emiliano romagnoli la sera prima della partita che i nerazzurri hanno perso giovedì scorso 7 marzo contro il Tottenham. Da domani – mercoledì 13 marzo – e fino al 9 aprile i dodici allievi avranno un altro mese di stage in Italia, unendosi ai restanti 35 compagni del terzo anno di specializzazione che dal 14 gennaio lavorano in alcuni tra i più rinomati ristoranti di Modena, come l’Osteria Francescana, La Franceschetta e L’Erba del Re e del Nord Italia, come l’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense, la Locanda Margon di Trento e il Ritterhof di Caldaro (Bolzano).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto a soli 37 anni Giuseppe Loschi, medico del Modena Fc

  • Mirandola, in manette il datore di lavoro del 39enne violentato: "Vittima totalmente succube"

  • Muore sulla panchina del parco delle Rimembranze, inutili i soccorsi

  • Benefici delle piante grasse: 5 motivi per cui averle favorisce la salute

  • Carambola fra quattro auto in via Giardini a Formigine, grave un'anziana

  • Cadavere accanto all'auto ribaltata nel bosco, sarebbe la barista scomparsa

Torna su
ModenaToday è in caricamento