Truffe e commercio abusivo, allontanato dal parcheggio dell'Ospedale di Baggiovara

Foglio di via obbligatorio per un 63enne italiano che vendeva capi di abbigliamento approcciando in modo affabile le persone più anziane che uscivano dal nosocomio

Gli agenti del Posto di Polizia presso l’Ospedale di Baggiovara, durante un controllo, hanno fermato all’interno del parcheggio del Pronto Soccorso un cittadino italiano di anni 63, residente nel bolognese, con numerosi precedenti penali per reati quali truffa aggravata, percosse e resistenza a pubblico ufficiale.

L’uomo corrispondeva alla descrizione di una persona che da un po’ di tempo agiva in zona: avvicinava con modi affabili e molto professionali dei clienti occasionali, in particolare anziani, e li convinceva ad acquistare capi di abbigliamento, spacciandoli per prodotti di alta qualità, o a farsi consegnare del denaro adducendo delle scuse.

Proprio durante il controllo, gli agenti hanno accertato che all’interno dell’autovettura il 63enne custodiva diversi capi di abbigliamento pronti per la vendita. Nei confronti dell’uomo è stata emessa la misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio dal Comune di Modena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Il Panaro raggiunge livelli ciritici, chiude via Emilia. La situazione della viabilità

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

  • L'acqua filtra nelle cisterne, automobilisti in panne al distributore

Torna su
ModenaToday è in caricamento