Alluvione, a Bastiglia l'acqua cala e svela la devastazione

Idrovore e Canali stanno bonificando l'area di Bastiglia, dove i cittadini possono riprendere possesso delle loro abitazioni e fare la triste conta dei danni. Critica ancora la situazione nel centro cittadino di Bomporto

Viale Marconi a Bastiglia

Mentre elicotteri e velivoli ultraleggeri continuano a ronzare sul cielo dell'area alluvionata, il livello delle acque che hanno invaso il paese di Bastiglia comincia a calare sensibilmente. A quasi 72 ore dall'apertura della falla e dall'inizio dell'esondazione, la fascia più critica resta quella lingua di terreni agricoli compresi tra Albareto, Bastiglia, Sorbara e Bomporto. In queste zone vi sono i maggiori danni a infrastrutture viarie, edifici e coltivazioni, che stanno tenendo impegnati i tecnici specializzati

Nel pomeriggio di oggi molti residenti di Bastiglia hanno potuto rimettere piede nelle loro case allagate, sebbene il livello dell'acqua arrivi ancora a toccare i 50 cm in qualche punto dei centri cittadini o delle zone più depresse. Diversi campi lungo il Canaletto e la Panaria bassa sono già stati liberati, grazie all'utilizzo dei canali, ma per le zone urbane la situazione è più complessa e deve tenere conto degli ostacoli artificiali e dei sistemi fognari intasati.

Volontari della Protezione Civile e pattuglie delle Forze dell'Ordine presidiano i posti di blocco lungo le strade provinciali e comunali, permettendo tuttavia ai residenti di poter accedere liberamente ai paesi e alle frazioni. Accondandoci a loro, abbiamo raggiunto il centro di Bastiglia, cui si accede soltanto da nord, attraverso il Canaletto. Le auto dei residenti sottratte all'inondazione riempiono i lati di tutte le strade, tra le quali si muovo i tanti mezzi dei soccorritori. Vigili del Fuoco, Esercito, Polizia e Protezione Civile mettono in secca i loro gommoni, ormai inutilizzabili nell'acqua bassa, mentre i fuoristrada accompagnano le squadre di soccorso e i cittadini che vogliono raggiungere le loro abitazioni. 

La piazza è ancora sott'acqua, ma per le vie del paese incominciano ad affiorare con tutta la loro desolazione i danni causati dagli allagamenti. Serrande dei negozi scardinate e piegate, vetrine infrante, oggetti e mobilio che hanno preso il largo: la conta dei danni inizia a farsi importante. I bastigliesi, muniti di stivali di gomma, iniziano a svuotare le abitazioni al piano terra, le cantine e i garages e i negozi, accatastando per strada ciò che andrà buttato e iniziando a lavare dal fango ciò che potrà essere conservato. I residenti si aggirano con gli occhi bassi, non solo per cercare di capire dove mettere i piedi nell'acqua torbida: terminata la frenesia dell'evacuazione, la paura e l'impossibilità di organizzare una fuga, arriva la lucida consapevolezza di trovarsi in un paese profondamente segnato.

A pochi chilometri di distanza, ci viene riferito, la situazione è un ancora peggiore. A Bomporto il livello dell'acqua è ancora decisamente alto – in alcuni punti si toccano i due metri - e le idrovore lavorano a ritmo serrato per cercare di rendere accessibili le abitazioni, ma con risultati decisamente più scarsi che sul versante occidentale del “lago” alluvionale. Soltanto domani il centro del paese potrà essere percorso a piedi, senza bisogno di imbarcazioni.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Neve anche in pianura, allerta della Protezione Civile per domenica

  • Cronaca

    Victor in servizio anche a Modena, il nuovo cane antidroga pronto al debutto

  • Politica

    Comparti residenziali bloccati dal Comune, parte il ricorso al Tar dei costruttori

  • Cronaca

    Banda in azione, maxi furto di gasolio a Fossoli di Carpi

I più letti della settimana

  • Donna scomparsa nei parcheggio del centro commerciale I Portali, ricerche in corso

  • Inseguimenti e speronamenti nella notte, i Carabinieri fermano tre furgoni rubati

  • Residenza fasulla in Italia per intascare l'assegno di disoccupazione, marito e moglie denunciati

  • Un giorno e una notte di rave party abusivo nella cartiera abbandonata

  • Frontale lungo via Nonantolana, auto nel fosso e conducente ferito

  • Ricette della Rezdora | I tortelli dolci di Natale al forno

Torna su
ModenaToday è in caricamento