Cadavere ritrovato in un laghetto, indagini in corso

I Vigili del Fuoco hanno recuperato il corpo senza vita di Angelo Mandrioli, riverso in un laghetto nei boschi di Costrignano di Palagano. Si ipotizza un malore o un incidente durante un'escursione alla ricerca di funghi

L'allarme è stato lanciato ieri sera, quando erano circa le 21. Il corpo di un uomo è stato visto galleggiare sull'acqua di un piccolo bacino utilizzato per l'irrigazione, che si trova al limitare di un bosco tra le colline di Costrignano, frazione di Palagano. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118, oltre ai sommozzatori dei Vigili del Fuoco e alla Polizia Municipale.

Il cadavere è stato tirato a riva e identificato come quello dell'83enne Angelo Mandrioli, residente nella zona. Le circostanze del decesso non sono ancora chiare, ma da una prima valutazione non sono apparse lesioni sul corpo dell'anziano, facendo così optare per un malore o un infortunio di qualche tipo.

Poco distante dal laghetto, lungo una strada sterrata, è stata ritrovata anche l'auto di Mandrioli, che spesso si recava in quella zona per cercare funghi. Soltanto nelle prossime ore potranno emergere certezze sull'accaduto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoro nero, sospesa l'attività di una pizzeria di Maranello

  • Al supermercarto con il contenitore per alimenti portato da casa, a Modena si sperimenta

  • Scappa di casa a soli 10 anni, ritrovato in stazione in piena notte

  • Licenziati due dipendenti della Polcart, i colleghi minacciano lo sciopero

  • Inceneritore e qualità dell'aria: "I rifiuti da fuori Modena inquinano come 100mila auto"

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

Torna su
ModenaToday è in caricamento