Bancomat sradicati, fermata una banda di rom sparsa per il nord Italia

I Carabinieri hanno eseguito undici misure cautelari in diverse province, dopo un anno di indagini a seguito dei furti di casse continue realizzati con i carri attrezzi nella primavera 2016. La base operativa era nel campo di Strada Canaletto, accanto alla Tav

E' scattata oggi all'alba un'operazione contro un gruppo criminale di etnia rom, dedito a furti di bancomat e casse continue: veri professionisti della tecnica dello sfondamento con carroattrezzi e di sradicamento delgli sportelli, che venivano poi trasportati al sicuro per essere forzati. Decine di carabinieri del Comando provinciale di Modena e delle province di Mantova, Verona, Padova e Rovigo stanno eseguendo un provvedimento cautelare emesso dal Tribunale di Bologna nei confronti di 11 soggetti (6 ordinanze di custodia cautelare e 5 di arresti domiciliari) abitanti in diversi campi nomadi del nord Italia.  (GUARDA IL VIDEO)

LE INDAGINI – I provvedimenti scaturiscono da un’articolata attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Modena, sviluppata a seguito di furti di atm verificatisi nel riminese verso la fine del 2015 e poi nel territorio modenese dalla primavera del 2016. Gli investigatori dell'Arma hanno iniziato a maturare sospetti su un gruppo di pregiudicati che risiedeva in strada Canaletto, nel campo nomadi abusivo che si è creato negli anni sotto il viadotto Tav. Fondamentale è stata l'installazione di una telecamera nascosta, che ha monitorato h24 gli spostamenti da e verso l'area: grazie alle immagini, ma anche ai pedinamenti e all'incrocio dei dati, è stato possibile incastrare i promotori dell'organizzazione criminale.

GIUSTIZIA LENTA – A onor del vero, la prima ordinanza di custodia cautelare era stata emessa dalla Procura – con la Pm Claudia Natalini – già il 28 luglio 2016, ma la richiesta di rinchiudere in cella i nomadi coinvolti era stata respinta dal Gip del Tribunale di Modena. La Procura era quindi ricorsa in appello, con una prima sentenza positiva del 19 gennaio 2017 al Riesame di Bologna,poi confermata definitivamente dalla Cassazione lo scorso 9 giugno. Dopo quasi un anno, dunque, i Carabinieri hanno potuto far scattare l'operazione Take away".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Si cappotta con l'auto lungo la Circondariale, muore un giovane a Fiorano

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Il Panaro raggiunge livelli ciritici, chiude via Emilia. La situazione della viabilità

  • L'acqua filtra nelle cisterne, automobilisti in panne al distributore

Torna su
ModenaToday è in caricamento