sabato, 30 agosto 36℃

Entra nel campo di accoglienza e distrugge tutto: arrestato

A Medolla un 19enne è entrato ubriaco e sotto l'effetto di droga nel campo di accoglienza per terremotati 'Molise'. E' stato arrestato dopo che aveva danneggiato sedie e tavoli della struttura

Redazione 14 agosto 2012
2

Un marocchino di 19 anni è stato arrestato dai carabinieri a Medolla, nel Modenese, dopo essere entrato ubriaco e sotto l'effetto di droga nel campo di accoglienza per terremotati 'Molise'.

Nella notte il giovane ha forzato la rete di recinzione e una volta all'interno ha iniziato a danneggiare sedie e tavoli ribaltandoli a terra. E' stata la Protezione civile a dare l'allarme.

I militari dell'Arma dei Carabinieri sono riusciti a bloccare il magrebino, disoccupato e già conosciuto dalle forze dell' ordine, dopo che questi si era scagliato contro uno di loro e aveva poi tentato la fuga. (ANSA)

Annuncio promozionale

Medolla
arresti

2 Commenti

Feed
  • Avatar di Maxxstein

    Maxxstein P.S. = ciò non toglie che abbia commesso innanzitutto un danno a coloro che stanno soffrendo le conseguenze del sisma e che nel campo ci vivono perchè non possono fare altrimenti...
    Prima ancora che delinquente che commette reati questo essere è un lurido schifoso che fa del male a chi già soffre! Solo per questo meriterebbe i lavori forzati a vita!

    il 14 agosto del 2012
  • Avatar di Maxxstein

    Maxxstein Non ho parole...
    "Già noto alle forze dell'ordine...": se non fosse una amarissima verità di cui indignarsi sembrerebbe una battuta...
    Mi sorge un dubbio: scommetto che è un povero extracomunitario clandestino che protestava per la mancata integrazione (così come la vuole lui)... però i soldi per droghe e alcool li ha trovati!

    il 14 agosto del 2012