Villetta a luci rosse a Castelfranco, arrestata una trentenne cinese

L'accusa è di favoreggiamento della prostituzione: la straniera metteva a disposizione l'alloggio e creava le inserzioni online per trovare clienti ad una sua connazionale.

Adescava clienti per una sua connazionale attraverso annunci pubblicati sul sito on line www.bakecaincontri.com, con foto di giovanissime ragazze nude e i relativi contatti telefonici per un appuntamento erotico. Così, a seguito di un’attenta attività di indagine, nel pomeriggio di ieri sono scattate le manette per una trentenne cinese, incensurata e domiciliata a Castelfranco Emilia.

La donna, accusata di favoreggiamento della prostituzione continuato, aveva trasformato la sua villetta in un luogo di incontri a luci rosse. Grazie alla perquisizione dell'abitazione i militari della Tenenza di Castelfranco Emilia, hanno rinvenuto quasi mille euro in contanti provento dell’attività illecita.

La giovane cinese è stata arrestata e condotta presso il carcere di Modena a disposizione dell’autorità giudiziaria. Durante il sopralluogi è stata trovata una donna 40enne dedita alla prostituzione, che avveniva appunto nei locali messi a disposizione della cittadina orientale, e per la quale la connazionale arrestata fungeva da "agente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

Torna su
ModenaToday è in caricamento