Sorprende i ladri in casa, i Carabinieri ne arrestano uno. Fuggito il complice

Intervento dell'Arma ieri sera a Ravarino, dove un residente si era accorto della presenza di estranei nella sua proprietà. In manette un 61enne, l'altro è scappato su un furgone con parte della refurtiva

Ieri sera i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Ravarino sono  riuscit a trarre in arresto in flagranza di reato un 61enne italiano, già noto alle forze dell'ordine. I militari sono stati avvertiti telefonicamente da un cittadino che aveva sentito dei rumori sospetti nella propria abitazione: una volta giunti sul posto gli uomini dell'Arma hanno effettivamente sorpreso due persone che stavano uscendo dal cortile. Uno dei due criminali è riuscito a darsi alla fuga e a salire a bordo del furgone con il quale era arrivato sul posto, facendo poi perdere le proprie tracce nella notte.

Il 61enne, invece, è stato bloccato dai carabinieri prima che potesse raggiungere il mezzo ed è stato trovato in possesso di una collana e di un orologio in oro per un valore stimato di circa 1.000 euro. Purtroppo il fuggitivo è riuscito a portare con sè parte della refutiva, vale a dire altri due orologi in oro.

L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza del Comando in attesa del processo con rito direttissimo.

Potrebbe interessarti

  • Le migliori osterie di Modena. Dove gustare la cucina tradizionale

  • Come pulire il box doccia in modo efficace

  • Le migliori piadinerie di Modena

  • Antigravity Pilates: come allenarsi e dove farlo a Modena

I più letti della settimana

  • Grandine e vento si abbattono su Modena, trenta feriti e molti danni

  • Disastro meteo su Modena, parte la conta dei danni. Trenta feriti lievi

  • Grandine in pianura, vigneti e campi di grano devastati

  • Furti con la tecnica dell'abbraccio, caccia ad una ladra a Carpi e dintorni

  • Danni per grandine non coperti da assicurazione, il Comune raccoglie le segnalazioni

  • Viaggia con un'intera camera da letto sul tetto dell’auto, patente ritirata

Torna su
ModenaToday è in caricamento