Ladro in manette a "La Rotonda", ferite due guardie giurate

Un 39enne pregiudicato arrestato dalla Polizia di Stato dopo una colluttazione con il personale addetto alla sicurezza del supermercato. Aveva razziato il reparto tecnologia

Uno straniero è stato arrestato ieri a seguito di un furto perpetrato ai danni del supermercato Conad del Centro Commerciale “La Rotonda” di via Morane, purtroppo non nuovo a questi episodi. Il ghanese di 39 anni, clandestino e censurato, era stato fermato da due guardie giurate che avevano notato il suo atteggiamento sospetto fra le corsie del supeemrrcato. Infatti, l'uomo aveva sottratto, nascondedolo all’interno di una borsa, diverso materiale tra cui due power bank e cinque auricolari bluetooth.

Pe guadagnarsi la fuga lo straniero ha spintonato e graffiato gli addetti alla sicurezza, ma è stato trattenuto fino all'arrivo della Volante di zona. Nel corso della perquisizione sono stati rinvenuti nel suo borsello un paio di forbici da sarta, una lametta da rasoio ed una astina in metallo (tipo grimaldello).

Numerosi i precedenti di Polizia e penali, a carico del 39enne, in particolare per reati contro il patrimonio. Principale bersaglio della sua attività criminale i centri commerciali. Il malvivente, che è stato anche denunciato per immigrazione clandestina e possesso di oggetti atti ad offendere, sarà processato con rito direttissimo questa mattina.

Le due guardie giurate sono state refertate presso il locale Pronto Soccorso e dimesse con prognosi di tre giorni per graffi e contusioni.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telefonate mute e squilli dalla Tunisia, anche a Modena boom di truffe "ping calls”

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Il futuro dell’Oncologia modenese, riconoscimenti per tre giovani ricercatori

  • Madre denuncia la scomparsa del figlio, rintracciato in carcere a Oslo

  • "Buonasera, io sarei ricercato", ladro ventenne si presenta in caserma con la madre

  • Rubati i dati di 3 milioni di clienti Unicredit, preoccupazione anche Modena

Torna su
ModenaToday è in caricamento