Depredano un'azienda in fallimento, in manette due ladri di rame

Fermati dalla Volante due noti pregiudicati di origine nomade, sorpresi in via Emilia mentre stavano portando via chili di materiale in rame dal capannone della Filling System

foto di repertorio

Ieri mattina intorno alle 10.20 è risuonato l'allarme collegato alle centrali operative delle forze dell'ordine nel capannone della Filling System, azienda che si occupava di lavorazioni metalliche e che attualmente si trova in liquidazione. Una pattuglia della Volante si è portata rapidamente presso lo stabile situato in via Emilia Est, zona Fossalta, e dopo un'attenta perquisizione del perimetro ha notato due persone che si trovavano nel cortile sul retro dell'azienda.

I due - un uomo e una donna - stavano spostando un carrello con sopra quattro grossi sacchi di plastica nera. Gli agenti li hanno fermati immediatamente, prima che questi potessero accorgersi del loro arrivo: i due sono stati identificati in due personaggi ben noti alle forze dell'ordine, componenti della famiglia nomade degli Ahmetovic.

Dentro i sacchi si trovavano tubi in rame e cavi, che erano appena stati rubati dall'interno dello stabilimento in disuso. Nel capannone era pronto anche un secondo carrello con altri due sacchi pieni di bobine e fili elettrici, il tutto frutto dello smantellamento dell'impianto di riscaldamento che i due ladri avevano messo in atto con pazienza e perizia.

I due avevano appena iniziato il trasporto del prezioso "oro rosso" verso la loro auto, parcheggiata nei pressi della recinzione, ma l'arrivo della Polizia li ha interrotti. Sono stati sequestrati anche una grossa tronchese, un cacciavite e un coltello di 21 cm, usati per l'effrazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna di 56 anni e il giovane di 20 sono stati tratti in arresto e trattenuti in cella di sicurezza presso la Questura. Questa mattina si terrà il processo per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Contagio, ancora due positivi nel modenese. Ennesimo decesso in Appennino

  • Covid-19 e fase acuta: a Modena il primo intervento di riparazione del tessuto polmonare

  • Auto ribaltata dopo un tamponamento in via Giardini, un ferito a Formigine

Torna su
ModenaToday è in caricamento