Rapina allo store Zara, 27enne rincorso per un chilometro e arrestato

I poliziotti che hanno braccato il malvivente si sono poi visti costretti ad usare lo spray al peperoncino per neutralizzarlo. E' successo nel primo pomeriggio di ieri in centro

Ieri pomeriggio il negozio del marchio Zara di via Emilia Centro è stato teatro dell'ennesimo furto di capi da'bbigliameno, che si è poi tramutato in rapina. Una scena tristemente abituale: alcuni stranieri hanno fatto incetta di vestiti - nello specifico tre giacconi per un valore di 387 euro - e poi sono fuggiti senza pagare, superando la vigilanza assicurata dall'addetto alla sicurezza che staziona all'ingresso dello store. Subito è partito l'allarme alle forze dell'ordine, che è stato raccolto da una pattuglia della Volante che si trovava in zona.

Gli agenti sono riusciti ad intercettare i fuggitivi in via Emilia, costringendoli anche ad abbandonare la refurtiva. Due sono riusciti a far perdere le proprie tracce, mentre un terzo è stato braccato a lungo dai poliziotti. Il malvivente ha ragggiunto largo Sant'Agostino e viale Molza e qui ha cercato di confondersi in mezzo ad un gruppo di studenti nella zona della stazione delle autocorriere. Vistosi scoperto, ha ripreso la fuga in direzione di viale Storchi, ma dopo aver scavalcato un cancello di un cortile in via Zacconi, si è trovato faccia a faccia con gli uomini della Questura, che lo avevano anticipato.

I poliziotti lo hanno bloccato anche grazie all’utilizzo dello spray urticante, nonostante il 27enne avesse cercato con pugni e calci di guadagnarsi l’impunità. Lo straniero, un 27enne marocchino, clandestino e con numerosi precedenti di Polizia, già destinatario della misura cautelare dell’obbligo di firma, è stato trattenuto presso le celle di sicurezza in attesa del processo con rito direttissimo. Sono in corso indagini per risalire all’identità dei complici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni: Provincia di Modena in linea con la Regione. Via Emilia targata Pd

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

  • Bambina di sei anni precipita dalla seggiovia, paura sul cimone

Torna su
ModenaToday è in caricamento