Furti in sequenza nel bar e in pizzeria, banda di giovanissimi in manette

Intervento della Volante la scorsa notte in via Rainusso, dove un trio di ragazzi aveva rubato il fondocassa sia alla pizzeria Vesuvio, sia al bar Spuntino, dopo aver forzato le porte con un piede di porco. E non era la prima volta

E' stata assicurata alla giustizia da parte della Polizia di Stato una delle bande che nell'ultimo periodo si stava accanendo contro gli esercizi commerciali della città. L'arresto, ad opera degli agenti della Volante, è avvenuto nel pieno della scorsa notte in via Rainusso, dove sono stati presi di mira due locali pubblici.

E' stato l'allarme del bar Spuntino ad avvertire di un'intrusione non autorizzata la vigilanza e quindi la Polizia, che ha quindi inviato gli agenti sul posto, intorno alle ore 3. I poliziotti hanno verificato che la porta di ingresso era stata forzata e i ladri erano scappati con il cassetto del registratore di cassa.

In breve è emerso che lo stessa sorte era toccata anche alla pizzeria Vesuvio, che si trova a poca distanza, esattamente con la stessa tecnica. Gli agenti si sono quindi messi immediatamente sulle tracce dei ladri e in pochi istanti sono riusciti a rintracciare un trio di giovani che si aggirava nei paraggi.

I ragazzi sono stati fermati e perquisiti: dalle loro tasche sono saltati fuori i circa 200 euro rubati dal fondocassa del bar. Messi alle strette, i ladri hanno confessato e hanno indicato il punto in cui si erano sbarazzati dei cassetti. Nulla era stato rubato alla pizzeria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I tre sono stati quindi tratti in arresto per furto aggravato in concorso e accompagnati in Questura in attesa di processo. Il rito direttissimo si svolgerà a Modena per il capobanda, un 19enne brasiliano, mentre i due complici di nazionalità dominicana e ivoriana sono stati trasferiti al Pratello di Bologna, in quanto minorenni. Tutti erano già noti alle forze dell'ordine e non si esclude che siano i protagonisti di altri colpi commessi di recente nella zona dell'Autostazione e di Modena Ovest.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 luoghi in Appennino Modenese che non puoi non vedere

  • Via Emilia, giovane accoltellato in pieno centro storico

  • Venerdì sera, ritorna la movida. Multati sei locali del centro storico

  • Ritrova una busta con 1.150 euro e la consegna ai vigili, era l'incasso di un commerciante

  • Tragedia accanto allo scalo merci, muore schiacciato dalla propria auto

  • Contagio. In provincia 11 casi, di cui 6 asintomatici del focolaio di Carpi

Torna su
ModenaToday è in caricamento