Insegue il ladro che le ha preso il telefono e lo blocca con l'aiuto dei passanti

Protagonista di questo episodio una ragazza modenese, che non si è fatta intimorire e ha fermato il criminale, poi consegnato alla Polizia. Si tratta dello stesso giovane arrestato la scorsa settimana per il furto di una bicicletta

(foto di repertorio)

Intorno alle ore 17.30 di sabato scorso una ragazza è stata derubata del proprio telefono cellulare mentre si trovava in compagnia di un’amica, presso un locale di Largo San Giorgio. La giovane si è accorta di quanto accaduto e non ha avuto tentennamenti: subito si è messa all’inseguimento del ladro ed è anche riuscito a bloccarlo con l’aiuto di alcuni passanti, dopo circa 150 metri di corsa.

A quel punto è intervenuta sul posto la Squadra Volante, che ha raggiunto via III Febbraio e ha preso in consegna il criminale, un 26enne modenese pluripregiudicato. Il giovane è stato perquisito e all’interno di una borsa in suo possesso sono stati rinvenuti un tronchese lungo 22 cm e un tubo metallico di 32 cm, di quelli utilizzati solitamente per rompere lucchetti o catene da bici

Non de oggetti a caso. Il giovane, che si trova in regime di libertà vigilata, annovera infatti a proprio carico precedenti penali e di polizia per reati contro il patrimonio. La stessa Volante lo aveva arrestato per furto aggravato di una bicicletta in corso Canalgrande, il 27 agosto nei pressi della Biblioteca “Delfini”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All’esito del processo per direttissima era stato sottoposto all’obbligo di dimora nel Comune di Modena e gli era stato confermato il regime di libertà vigilata. Evidentemente non è stato abbastanza a fermare i suoi piani criminali. Trattenuto presso le celle di sicurezza della Questura, come disposto dal magistrato di turno, sarà processato nuovamente con rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 71 nuovi positivi, di cui 48 asintomatici. A Modena focolaio in un prosciuttificio

  • Viaggia con la figlia e 32 kg di marijuana in auto, arrestato in A1

  • Covid. Altri 18 contagiati nel focolaio del salumificio di Castelnuovo

  • Frontale nelle campagne di Soliera, muore un ragazzo di 20 anni

  • Contagio, 7 casi nel modenese. Uno è in ospedale

  • Forno rumoroso in centro storico, sequestrati i locali per la produzione

Torna su
ModenaToday è in caricamento