Rapine in farmacia, in manette l'autore di due colpi in centro storico

La Squadra Mobile è riuscita ad incastrare un 47enne residente in città e già noto per questo tipo di reati. Aveva colpito in corso Canachiaro e piazzale degli Erri. Fondamentale un'impronta digitale lasciata su un medicinale

Il 10 dicembre 2018 e il 24 gennaio 2019 a Modena erano state perpetrate due rapine, ai danni delle farmacie di corso Canalchiaro e di piazzale degli Erri, entrambe commesse da un uomo che armato di un cutter aveva intimato alle dipendenti di consegnargli l’intero incasso, circa 1000 euro nel primo caso e 200 euro nel secondo. In tutte e due le circostanze il malvivente era fuggito prima che le forze dell'ordine potessero rintracciarlo, ma questo non ha certo fermato gli investigatori della Questura.

Una scrupolosa attività di indagine effettuata dalla Squadra Mobile ha infatti permesso di individuare a distanza di qualche mese l’autore delle due rapine.Indispensabili per gli investigatori sono stati diversi aspetti: le dettagliate descrizioni del rapinatore da parte delle vittime, l’analisi dei fotogrammi delle immagini della video sorveglianza interna e le individuazioni fotografiche, nonchè i tabulati telefonici.

Un ruolo cruciale è stato però giocato dagli specialisti del Gabinetto di Polizia Scientifica, che sono riusciti ad isolare un'impronta digitale sulla confezione di un medicinale, che il malvivente durante la rapina in corso Canalchiaro aveva toccato a mani nude, nonostante gli accorgimenti adottati dallo stesso per non lasciare impronte. Dalle riprese video si vede chiaramente che nel corso delle rapine l'uomo ha sempre evitato di toccare con le mani il bancone e una volta uscito dal locale ha provveduto a pulire la maniglia della porta d’ingresso al fine di rimuovere qualsiasi traccia. Qualcosa però gli è sfuggito nella concitazione del momento.

Le rapine riprese dalle telecamere delle farmacie

La Polizia è così risalita ad un 47enne pregiudicato, di origine romane ma residente da tempo a Modena e conosciuto alle forze dell'ordine proprio per altri furti e rapine. La Procura ha chiesto e ottenuto dal Gip un ordine di custodia cautelare in carcere a carico del malvivente, che nelle scorse ore è stato raggiunto dai poliziotti della Mobile nella sua abitazione e tratto in arresto. Ora si trova al Sant'Anna.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stasera su Italia1 anche Modena protagonista della puntata de "Le Iene Show"

  • Finge di voler comprare un divano online e si fa accerditare 3.000 euro

  • Via libera all'accensione dei termosifoni. Disponibile anche il bonus per le famiglie

  • Non pagano la spesa e colpiscono i dipendenti, coppia denunciata all'Esselunga

  • Investito da una bicicletta, 46enne muore dopo un giorno in ospedale

  • Negoziante aggredisce alcuni clienti minorenni, arriva la Polizia

Torna su
ModenaToday è in caricamento