Colpisce e deruba la cliente del supermercato, scippatore seriale finisce in manette

Un giovane maricchinoo irregolare è stato bloccato dalla guardia giurata che presidia il centro commerciale La Rotonda, dopo che aveva strappato la collana ad una donna nel parcheggio

E' finito nuovamente in manette un cittadino marocchino di 30 anni, irregolare sul territorio e ben noto da ormai dieci anni per una lunga lista di reati commessi prima nel veronese e poi nel modenese. Lo straniero è infatti stato arrestato nel pomeriggio di ieri dalla Volante della Polizia di Stato mentre si trovava nel parcheggio del centro commerciale La Rotonda di via Morane, dove era stato bloccato a seguito di uno scippo da un'attenta guardia giurata in servizio presso il supermercato.

Poco prima delle 17,30, infatti, il vigilante aveva individuato il 30enne attraverso le telecamere di videosorveglianza e lo aveva riconosciuto come un volto noto, così che ne aveva seguito gli spostamenti a distanza. Qualche minuto dopo il malvivente si era rivelato tale, raggiungendo una donna anziana nel parcheggio e colpendola con forza ai fianchi, in modo da poterle strappare con facilità la collana che indossava.

Quasi in contemporanea con lo scippo la guardia giurata si è fiondata all'inseguimento del giovane ladro ed è riuscito a bloccarlo poco distante dal luogo del fattaccio: ne è nata anche una colluttazione violenta, durante la quale il vigilante è rimasto ferito. Questo non gli ha impedito di trattenere il criminale fino all'arrivo degli agenti di Polizia, che sono stati allertati da alcuni testimoni mentre passavano in zona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il marocchino è quindi stato tratto in arresto per rapina aggravata e scortato nelle celle della Questura in attesa di processo, mentre la refurtiva è stata riconsegnata. Sia la guardia giurata che la signora 75enne sono stati medicati al Pronto Soccorso e dimessi, il primo con una prognosi di 12 giorni, la seconda con una forte contusione guaribile in 5 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio, un nuovo caso a Modena. Deceduta una donna di Pavullo

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

  • Fase 2, buone notizie per chi deve prendere la patente: c'è la data per la riapertura delle scuole guida

  • Contagio, ancora due positivi nel modenese. Ennesimo decesso in Appennino

  • Covid-19 e fase acuta: a Modena il primo intervento di riparazione del tessuto polmonare

Torna su
ModenaToday è in caricamento