Controlli della Municipale, spacciatore in manette accanto all'RNord

Processato per direttissima il 25enne trovato in possesso di eroina, cocaina e marijuana. Nei giorni scorsi rinvenuta altra droga grazie alla segnalazione di residenti

Aveva parecchie dosi di stupefacente nascoste tra le natiche l’uomo arrestato martedì 6 novembre dalla Polizia municipale di Modena nell’ambito di un’attività di controllo presso la zona del complesso RNord. Oggi, mercoledì 7 novembre è stato processato per direttissima con convalida dell’arresto e rinvio a dicembre per l’udienza. Nel frattempo, il giudice ha stabilito la misura cautelare del divieto di dimora in città e in provincia. L’uomo, infatti, un nigeriano di 25 anni (G. E. le iniziali), già arrestato in passato per spaccio di stupefacenti, proviene da Foggia dove nei prossimi giorni è in programma l’udienza per il ricorso che ha presentato contro il diniego alla sua richiesta di asilo.

L’arresto per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio è avvenuto nell’ambito dei controlli mirati disposti dal Questore per la sicurezza del territorio e svolti di volta in volta da corpi diversi delle Forze dell’Ordine o dalla Municipale. Martedì pomeriggio a finire nel mirino degli agenti del Nucleo Problematiche del territorio e del Quartiere 2 della Municipale sono stati due stranieri dal fare sospetto notati nei pressi del complesso condominiale sul lato che si affaccia su via Fanti.

I due, entrambi di nazionalità nigeriana, sono stati sorpresi armeggiare con un piccolo involucro. Fermati e condotti nella sede distaccata della Municipale che si trova nel complesso, uno dei due è risultato essere in possesso di cinque palline di cocaina, una di marijuana e sette di eroina occultate nell’insolito nascondiglio, Ed è così che G. E. ha trascorso la notte al Comando della Municipale.

Pochi giorni fa gli operatori della Municipale del Quartiere 2 hanno anche recuperato e posto sottosequestro 50 grammi di marijuana divisa in sette dosi e nascosta in una siepe nei pressi del lato nord del parco XXII Aprile. Il rinvenimento è avvenuto grazie alla segnalazione di un residente, con gli abitanti della zona la Municipale ha infatti un proficuo rapporto di collaborazione.

Inoltre, gli agenti hanno recuperato anche le biciclette su cui viaggiavano i due stranieri che hanno ammesso di non esserne i proprietari; le bici, in buone condizioni, saranno portate all’ufficio oggetti smarriti dove, chi ha subito e denunciato il furto di una bicicletta, potrà recarsi per il riconoscimento.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Peccato per i consumatori, si sono persi una dose al profumo d’Africa...

Notizie di oggi

  • Attualità

    Violenza sulle donne, in crescita costante le richieste di aiuto ai Centri modenesi

  • Cronaca

    Spaccata in gelateria e inseguimento in auto, ladro finisce in ospedale

  • Cronaca

    Trovato il corpo senza vita del cacciatore scomparso in Appennino

  • Politica

    Nomadi nel parcheggio del Parco Ferrari, nessuna sanzione per il degrado

I più letti della settimana

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga sempre in testa, Coop recupera online

  • Travolta da un'auto dopo la messa, muore una bimba di 5 anni

  • Cooperativa verso il fallimento, via libera al riscatto di 42 appartamenti in Salvo D'Acquisto

  • Rubano cinque auto e fuggono ai posti di blocco, denunciati quattro minorenni

  • Sassuolo, spacciatore si lancia da un edificio per sfuggire all'arresto

  • Venti nuovi Maestri del Lavori premiati in Municipio con il prestigioso riconoscimento

Torna su
ModenaToday è in caricamento