Finto carabiniere truffa un'anziana, arrestato insieme alla complice

Una coppia di malviventi, campani "pendolari della truffa", è finita in manette a Sassuolo. I militari in borghese hanno notato i movimenti sospetti del giovane, che aveva sottratto denaro e gioielli ad una 76enne

E' stato l'intuito di una pattuglia in borghese dell'Arma di Sassuolo a permettere di arrestare nei giorni scorsi due truffatori, un istante dopo il colpo. Tutto è avvenuto in una via della prima periferia cittadina, dove i Carabinieri hanno notato un uomo entrare in un condominio, mentre una donna lo attendeva in strada guardinga. Il giovane è uscito dopo qualche minuto con alcune banconote in mano, le ha passate alla complice e i due si sono allontanati.

La pattuglia in borghese ha quindi deciso di seguire i due, che prima hanno passeggiato per il centro storico, poi sono tornati presso la stessa abitazione. La scena si è ripetuta con lo stesso copione e non appena il giovane è uscito i Carabinieri lo hanno bloccato. Un intervento provvidenziale, dal momento che il duo aveva intascato non solo 1550 euro, ma anche alcuni gioielli in oro. Il bottino apparteneva ad una 76enne sassolese, vittima di una delle più classiche delle truffe, come emerso dalla confessione.

Il giovane si era finto un Carabiniere, spiegando all'anziana che il figlio era stato vittima di un incidente in cui aveva provocato un ferito grave e che serviva una cauzione per poterlo rilasciare. Ottenuti i contanti, il finto militare si era congedato dicendo di andare in caserma a chiedere se la somma sarebbe bastata, poi era tornato esigendo anche altri oggetti di valore, tra cui orecchini, catenina e persino la fede nuziale della signora, ora vedova.

Il maltolto è stato restituito alla vittima, sollevata più dalla notizia che il figlio non fosse realmente nei guai che dal danno economico che aveva rischiato di subire. I due truffatori sono stati arrestati e condotti in carcere su disposizione del magistrato di turno. Si tratta di un 24enne e della sua complice 35enne, entrambi residenti in Campania. Non si esclude che siano stati protagonisti di altri tentativi analoghi segnalati alle forze dell'ordine nei giorni scorsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Al supermercarto con il contenitore per alimenti portato da casa, a Modena si sperimenta

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

Torna su
ModenaToday è in caricamento